A chi non è capitato di dimenticare qualcosa in tasca e vederla uscire nel migliore dei casi completamente slavata se non addirittura distrutta dalla lavatrice? Ecco, è quello che è successo a una donna della California, con un piccolo particolare: ciò che ha dimenticato in tasca era un biglietto vincente della lotteria, dal valore di 26 milioni di dollari. Come riferiscono i quotidiani locali, il fortunato biglietto era stato acquistato in una stazione di servizio sulla East Imperial Highway, a Norwalk: sono stati proprio i gestori a raccontare la storia, spiegando che la vincitrice lo aveva dimenticato nella tasca di un vestito che ha portato a lavare proprio nella lavanderia self-service della loro area di servizio.

Saputo della vincita, la signora – dopo essersi sicuramente mangiata le mani per quanto accaduto – è tornata lì per chiedere le registrazioni delle telecamere di sorveglianza: il regolamento del California Lottery Center prevede infatti che se non si consegna il biglietto vincente entro la scadenza perché non se ne è più in possesso, per ottenere il premio è necessario fornire “una prova sostanziale e convincente che si era in possesso del tagliando“. Cosa che lei ha cercato di fornire mostrando i video della stazione di servizio: peccato però, che ne filmati non si vede chiaramente che tiene in mano il biglietto con la serie vincente e quindi non sono stati ritenuti validi come prova. E addio vincita.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Nuova Zelanda, parlamentare protesta in Aula facendo la Haka: espulso – Video

next
Articolo Successivo

Turisti si spostano per scattare un selfie di gruppo e la barca si capovolge: 7 morti e 2 dispersi in mare

next