Oggi è il Natale di Roma. Si tratta di una data più leggendaria che storica, ma la Capitale è felice di celebrare la sua fondazione che secondo la tradizione avvenne grazie a Romolo nel 753 a.C. sul colle Palatino. Una festa che esiste dall’antichità: i romani celebravano il compleanno della città con una festa chiamata Palilia. Il Campidoglio, per il 2774esimo compleanno della città, ha organizzato un calendario di iniziative che termineranno il Primo maggio. Tra i vari appuntamenti anche la presentazione della Medaglia celebrativa realizzata dall’Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato

Stasera alle 20, su operaroma.tv, il maestro Michele Mariotti affronta per la prima volta Luisa Miller di Verdi, opera di grande fascino musicale e teatrale, eseguita in forma di concerto, opera che non si ascolta al Costanzi dal 1990. Cantano Michele Pertusi (Conte di Walter), Antonio Poli (Rodolfo), Daniela Barcellona (Federica), Nahuel Di Pierro (Wurm), Roberto Frontali (Miller), Roberta Mantegna (Luisa Miller), talento emerso da “Fabbrica” Young Artist Program del Teatro dell’Opera di Roma, di cui fanno attualmente parte Irene Savignano (Laura) e Rodrigo Ortiz (un contadino), con l’Orchestra e il Coro del Teatro dell’Opera di Roma.

Le celebrazioni per il Natale di Roma 2021 saranno anche l’occasione per un’osservazione ravvicinata e suggestiva dell’Ara Pacis, uno dei più importanti capolavori dell’arte romana, costruito tra il 13 e il 9 a.C. per celebrare la pace instaurata da Augusto sui territori dell’impero: sulla pagina Facebook del Museo dell’Ara Pacis sarà pubblicato un nuovo video sul museo e sul monumento, con riprese da drone e immagini suggestive, che mostrano i rilievi dell’altare eccezionalmente a colori.

Un altro video inedito propone una visita guidata virtuale alle Mura Aureliane con gli archeologi della Sovrintendenza. Saranno mostrati per la prima volta due tratti dei camminamenti, recentemente riqualificati e resi accessibili ai visitatori, a via Campania e a viale Pretoriano.

Anche quest’anno, la Sovrintendenza Capitolina organizza, in collaborazione con il Centro Studi Giuseppe Gioachino Belli, un omaggio al più grande poeta romano, con una vera e propria maratona di lettura. Esperti, attori, cittadini – tra cui Giorgio Tirabassi, Max Paiella, Paola Minaccioni, Francesco Acquaroli, Emanuela e Stefano Fresi, Massimo Wertmüller, Filippo Ceccarelli, Angelo Maggi, Stefano Messina, Maurizio Mosetti, Ariele Vincenti, Guido Marolla, Edoardo Sassi, Yari Gugliucci, Gregorio Botta, Marina Tagliaferri, Loredana Lipperini – si alterneranno con videoletture di uno o più sonetti che ricostruiscono una sorta di calendario belliano: feste, eventi, momenti della vita scandita giorno per giorno come vengono ripresi e rappresentati da Belli. A partire dalle ore 14.00 sulla pagina Facebook della Sovrintendenza Capitolina.

All’insegna della rievocazione storica, l’appuntamento online del Gruppo Storico Romano che, dalle ore 17 sul canale social del Gruppo, proporrà la rappresentazione della tradizionale Accensione del fuoco sacro. I costumi, le armi, i riti e le celebrazioni sono riprodotte con cura e rispetto delle fonti storiche, grazie a un protocollo fra il Gruppo Storico Romano e il Dipartimento di Scienze storiche, filosofico-sociali, dei beni culturali e del territorio dell’Università degli Studi di Roma “Tor Vergata”.

Il 22 aprile sui canali web della Sovrintendenza Capitolina saranno pubblicate due conferenze scientifiche su “Mausoleo di Augusto ritrovato. Scavi e restauri 2007 – 2020”, le prime di una serie che offrirà una disamina complessiva dei risultati delle indagini, degli scavi e dei restauri condotti dalla Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali a partire dal 2007 e oggi ancora in corso, nell’area del Mausoleo di Augusto e di piazza Augusto Imperatore. Il primo, Nuovi dati per una proposta ricostruttiva degli «spolpati avanzi», di Elisabetta Carnabuci, alle 11 rende noti i principali dati sulla fase antica del monumento e presenta la nuova immagine ricostruttiva del Mausoleo di Augusto; il secondo, Il Mausoleo di Augusto nella città. La piazza di età imperiale e le sue trasformazioni, di Ersilia Maria Loreti, alle 15, è incentrato sui risultati preliminari, ma già rilevanti, delle indagini archeologiche sulla piazza, con l’organizzazione dello spazio in età augustea e le trasformazioni medio imperiali e tardo antiche.

E ancora: fino al primo maggio la facciata di Palazzo Senatorio in piazza del Campidoglio accoglie “Effetto Roma – sguardi e paesaggi nella città eterna”, un progetto dell’architetta Livia Cannella. Verranno proiettate sulla facciata del Palazzo una sequenza di immagini ispirate al senso di Roma, in grado di emanare il sentimento di “romanità” connesso alle varie epoche della sua storia, sia artistica che culturale, come dettagli di opere d’arte, foto di contesti storici, artistici e monumentali. Un progetto di illuminazione architetturale animerà due fontane paoline – la Fontana dell’acqua Paola di piazza Trilussa e la fontana “mostra” dell’acquedotto, nota come Fontanone del Gianicolo. L’installazione ”Roma, Regina Aquarum” ripercorre attraverso un racconto sonoro la storia delle acque di Roma mentre un gioco di luci dinamiche prende vita andando ad evidenziare le fontane, i loro dettagli, la simbologia degli stemmi e delle statue, l’epigrafe, la complessità delle geometrie. Le due fontane verranno illuminate, per il Natale di Roma, alternando momenti statici di pura illuminazione architetturale ad atmosfere di luce che mutano in sync con la musica che accompagna il racconto, a cominciare dal crepuscolo. Il progetto artistico è a cura di Daniele Davino, mentre il testo del racconto “Roma Regina aquarum” è di Elisa Rocca.

Fondata a Roma nel 1884 e protagonista di numerosi atti di mecenatismo per valorizzare il patrimonio artistico della città Eterna, anche Bvlgari contribuirà ai festeggiamenti del Natale di Roma con un’iniziativa che celebrerà Piazza Augusto Imperatore. Per alcuni mesi tutti i giorni dalle 21 in poi un suggestivo video mapping animerà con luci e colori la facciata dell’edificio situato sul lato nord della piazza che si affaccia su due dei monumenti più iconici di Roma, l’Ara Pacis e il Mausoleo di Augusto. L’installazione si svilupperà come la metamorfosi di una natura ispirata agli affreschi romani che avvolge e decora una reinterpretazione contemporanea e surreale del Mausoleo. Il palazzo illuminato dal video mapping ospiterà il Bvlgari Hotel di Roma la cui apertura è prevista nel 2022.

Romaison festeggerà il Natale di Roma con un racconto dedicato alla leggendaria nascita della città nelle sue trasposizioni cinematografiche più celebri: un incipit che disegna anche la matrice storica del costume a Roma. Mercoledì 21 aprile alle 12.30, per la ricorrenza del 2774° Natale di Roma, Clara Tosi Pamphili, curatrice del progetto, ripercorrerà il mito capitolino nel cinema e nel costume: dalle ricostruzioni epiche e fantasiose dei cosiddetti ”sandaloni”, come “Romolo e Remo” (1961) diretto da Sergio Corbucci e sceneggiato – tra gli altri – da Sergio Leone, al rigore della recitazione e della filologia storica e linguistica del proto-latino in “Il Primo Re” (2019) di Matteo Rovere, premiato con il David di Donatello per la Fotografia.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Crisi dei lavoratori dello spettacolo, il Maestro Alberto Veronesi porta la Bohéme in piazza della Scala: così si esibiscono gli artisti – Video

next
Articolo Successivo

Giornata della Terra, cinque libri per bambini e ragazzi sul nostro Pianeta e l’importanza di preservarlo

next