“Gianroberto Casaleggio è stato uno degli uomini che io abbia più stimato nella mia vita, l’invito del figlio Davide mi ripaga anche di alcune delusioni”. Alessandro Di Battista inizia così il suo intervento a Sum#05, l’iniziativa in ricordo del cofondatore del Movimento 5 stelle, organizzata nel giorno del quinto anniversario della morte. L’ex deputato M5s ha ricordato il suo primo incontro con Casaleggio, dal quale poi arrivo l’incarico di scrivere un libro. “Oltre a essere stato un secondo padre, mi ha cambiato la vita. Perché mi ha dato la prima grande opportunità. Ancora oggi continuo a prendere posizioni spesso scomode, che hanno pregiudicato in parte la mia carriera politica ma non me ne può fregare di meno. Ho sempre provato a scegliere la coerenza, l’esempio di Gianroberto. Scegliere la strada della coerenza ti fa stare spesso solo. E credo che Gianroberto spesso e volentieri sia stato solo” ha aggiunto

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Sondaggi, FQChart della settimana: Lega e Pd a breve distanza, cresce ancora Fratelli d’Italia

next
Articolo Successivo

Pd, Letta: “Bisogna dare centralità agli iscritti, saranno loro a decidere sulle grandi questioni”

next