Il premier britannico Boris Johnson ha ricevuto oggi a Londra la prima dose di vaccino anti-Covid come previsto per la sua fascia d’età (ha 56 anni). Johnson si è fatto iniettare il siero sviluppato a Oxford e prodotto da AstraZeneca, anche per dare l’esempio dopo la sospensione decisa da alcuni Paesi Ue a causa dei timori di effetti collaterali legati a singoli episodi di trombosi (prima delle rassicurazioni dell’agenzia europea del farmaco). Ieri Johnson aveva incoraggiato i connazionali sui benefici “largamente superiori ai rischi” dei vaccini approvati: incluso AstraZeneca, mai sospeso nel Regno Unito

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Luca Attanasio, avviata la procedura per conferire la cittadinanza italiana alla moglie dell’ambasciatore ucciso in Congo

next
Articolo Successivo

Giappone, terremoto di magnitudo 7.2 a nord est di Tokyo: è la stessa area colpita dal disastro nucleare di Fukushima

next