Un montone selvatico è stato ritrovato mentre vagava nello stato di Victoria, nel sud dell’Australia con addosso ben 35 chili di lana in eccesso: con ogni probabilità era scappato da qualche allevamento della zona quando era soltanto un agnellino. L’animale è stato salvato dai volontari di Edgar’s Mission, un’associazione che si fa carico della cura e del sostentamento di tanti animali abbandonati, che l’hanno ribattezzato Baarack.

I volontari, che hanno impiegato più di un’ora per tagliare la lana diventata dura come il cemento, hanno dichiarato: “Non potevamo credere che ci fosse davvero una pecora viva là sotto” , queste le parole di Pam Ahern, fondatrice e direttrice dell’Associazione. Pam e i suoi collaboratori hanno iniziato nel 2003 accudendo i maiali, ma col passare degli anni la loro opera di tutela dell’ambiente e della fauna si è ampliata e ora offrono un rifugio sicuro a tanti animali diversi, comprese le pecore. Adesso Baarack avrà modo di vivere per sempre in compagnia dei propri simili, accudito da chi lo rispetterà veramente.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili