10 milioni di visualizzazioni per combattere il Covid-19. Macron chiama due celebri youtuber. E McFly et Carlito rispondono. La telefonata inattesa dall’Eliseo ha raggiunto i due giocosi guasconi che da circa otto anni allietano il pubblico del web, racimolando per ogni video postato sul loro canale Youtube milioni fitti di utenti. Nonostante in Francia siano lontani i picchi di contagio giornalieri registrati a novembre 2020, con oscillazioni tra 50 e 80mila casi, e che da metà gennaio (un po’ come in Italia e in parecchi paesi europei) il numero dei contagi si sia stabilizzato tra i 20 e 25mila contati al giorno da diverse settimane, Macron è voluto tornare a battere sul tema della prevenzione. Così ecco l’arruolamento di McFly et Carlito per lanciare una sfida ai francesi: totalizzare 10milioni di visualizzazioni per un video dove si mostrano i gesti di prevenzione al contagio del Coronavirus. I due youtuber hanno accettato tra lo sorpreso e l’entusiasta la richiesta presidenziale ed ecco online un filmatino di 4 minuti dove i due raccontano come tutto è nato mettendo in musica (McFly suona perfino l’ukulele) le loro idee. Il brano s’intitola Je me souviens ed è un buffo, rapido, immediato modo di ricordare in rima quelli che in francese si chiamano “les gestes barrieres”: mascherina, lavarsi le mani, tenere le distanze, evitare gli assembramenti e arieggiare un posto dove sostano molte persone. McFly et Carlito hanno iniziato quasi per scherzo nel 2013 su Youtube e in pochi anni sono diventati dei veri e propri influencer con cifre da capogiro. Giusto per fare un esempio, in uno dei tanti scherzi/sfide telefoniche, loro marchio di fabbrica, effettuate con lo youtuber Squeezie nel 2018 hanno registrato quasi 26milioni di visualizzazioni uniche. Per ora Je me souviens registra in nemmeno 10 ore oltre due milioni di visualizzazioni, quindi i numeri paiono quelli giusti per soddisfare Macron. Nel caso i due vincano la sfida sarà il presidente stesso a sottoporsi ad uno dei loro scherzi in diretta dalle stanze dell’Eliseo (ovviamente con mascherina e tenendosi a debita distanza).

Il Fatto di Domani - Ogni sera il punto della giornata con le notizie più importanti pubblicate sul Fatto.

ISCRIVITI

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

“Wanna Marchi e sua figlia Stefania Nobile portano Federica Panicucci in tribunale”

next
Articolo Successivo

Paolo Hendel e la testimonianza sul vaccino Covid: “Un signore lo ha fatto e ha avuto un disturbo alla vista finché il terzo giorno…”

next