La senatrice a vita Liliana Segre ha ricevuto la prima dose del vaccino anti-Covid al Fatebenefratelli e Oftalmico di Milano. L’ultranovantenne, sopravvissuta ad Auschwitz, si è presentata al centro vaccinale verso le 11.30 di questa mattina per la somministrazione programmata. Ad accoglierla anche il presidente di Regione Lombardia Attilio Fontana e il vice presidente e assessore al Welfare, Letizia Moratti. Dopo aver ricevuto la dose del farmaco Pfizer, Segre ha lasciato l’ospedale attorno alle 12.50.

“Andiamo con fiducia a questo incontro perché sarà veramente l’unico modo che ognuno di noi ha di combattere questo grande nemico“, ha detto Segre in un video pubblicato sulla pagina Facebook del presidente della Regione Lombardi. “Mi sembra che questa volta, contro un nemico invisibile, abbiamo così poche armi che l’essere vaccinati vorrà dire essere più facilmente invitati dai nostri figli, dai nostri nipoti, dai nostri amici che hanno paura di incontrarci per non passarci questo temibile virus. Mi sembra una grande opportunità a cui tutti dobbiamo rispondere, grati che si possa fare”, ha aggiunto la senatrice a vita sopravvissuta ad Auschwitz. “Credo molto nella vaccinazione, è una cosa che ho sempre seguito per tutta la vita, fin da quando ero bambina, poi quando ho viaggiato. Poi ho vaccinato i miei figli e sono stati vaccinati anche i miei nipoti. Per me non è niente di nuovo”, spiega Segre.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Cagliari, il contrappasso è istantaneo: incendiano un’auto e riprendono la scena col telefonino. Catturati grazie alle telecamere di sorveglianza

next
Articolo Successivo

Coronavirus, “due casi di variante sudafricana e inglese in una scuola materna a Milano”

next