Ha ucciso la moglie Teodora Casasanta e il figlio di 5 anni Ludovico colpendoli con un oggetto contundente e ha poi tentato di togliersi la vita buttandosi dal balcone della sua abitazione, al terzo piano di un palazzo. Alexandro Riccio, 39enne di Carmagnola, in provincia di Torino, si trova adesso ricoverato al Cto del capoluogo piemontese non in pericolo di vita e piantonato dai Carabinieri che lo hanno arrestato con l’accusa di duplice omicidio.

Secondo le prime ricostruzioni degli investigatori, per uccidere moglie e figlioletto l’uomo avrebbe utilizzato diversi oggetti contundenti e da taglio. Il duplice omicidio è avvenuto verso le 3 di notte. A quanto si apprende, la moglie, operatrice socio-sanitaria, aveva manifestato la volontà di interrompere il matrimonio. Al culmine di una lite familiare Riccio ha ucciso la moglie e il figlio. Poi ha scritto una lettera in cui manifesta “amore per moglie e figlio” ed esprime la “sua delusione per il rapporto coniugale”. Infine ha provato a tagliarsi le vene e si è gettato dal balcone, procurandosi qualche frattura. I militari dell’Arma sono intervenuti su segnalazione di un vicino di casa, svegliato dalle urla. Sono in corso i rilievi tecnici del Nucleo Investigativo del Comando provinciale di Torino.

Sostieni ilfattoquotidiano.it:
portiamo avanti insieme le battaglie in cui crediamo!

Sostenere ilfattoquotidiano.it significa permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, accessibile a tutti.
Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte con idee, testimonianze e partecipazione.


Grazie Peter Gomez

Sostienici ora Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Benno Neumair e i genitori spariti a Bolzano, “mancano alcuni attrezzi con cui si allenava”. Indagini e ricerche: cosa sappiamo finora

next
Articolo Successivo

Benno Neumair arrestato: è accusato di aver ucciso i suoi genitori a Bolzano. Il legale: “Non c’è stata alcuna confessione”

next