Il commissario straordinario per l’emergenza Covid Domenico Arcuri ha partecipato ieri sera a Live-Non è la D’Urso, una scelta non gradita da Massimo Giletti che in diretta su La7 lo ha attaccato apertamente durante uno spazio dedicato alle forniture delle mascherine durante la prima ondata della pandemia: “Vedo che sceglie di andare da Barbara D’Urso, con giustizia e bellezza anche della conduttrice. È importante andare in tutti i programmi, però si sfugge ai programmi dove c’è la voglia di avere risposte serie. È questo il vero problema. Oggi in Italia chi ha il dovere pubblico di parlare, perché lo ricordiamo è pagato con soldi pubblici, dovrebbe rispondere sempre”.

Parole dirette ad Arcuri ma che finiscono per essere un vero attacco anche alla D’Urso, i dissapori tra i due volti della domenica sera sono noti da tempo: “Anche questa settimana siamo stati rimbalzati dalla struttura commissariale. Come mai non possiamo fare domande da due settimane? Noi chiederemo questa settimana di poter parlare con Arcuri, perché su questa vicenda ci sono troppi dubbi. Se uno non ha nulla da temere deve permettere ai giornalisti di fare le domande, poi se vuole non ci risponde”, ha aggiunto Giletti. Non solo Arcuri, il padrone di casa non ha risparmiato nemmeno il ministro Roberto Speranza: “Il ministro della Salute anche questa settimana ci ha detto che è impegnato in altri luoghi. La settimana farò l’elenco per farvi capire quanto è difficile fare questo lavoro”.

Una puntata intensa per Giletti che ha commentato anche l’episodio che ha visto come protagonista Alain Friedman, colpevole di aver insultato l’ex first lady Melania Trump definendola “escort“. Episodio accostato all’epurazione di Mauro Corona a CartaBianca: “Disse ‘gallina’ alla Berlinguer. Apriti cielo. È andato a casa e non è più tornato. Friedman ha dato della escort alla moglie di Trump e sono rimasto basito che in quello studio ci fosse Monica Maggioni, ex presidente della Rai, in silenzio. Ho una sensazione molto strana”.

Nel corso della serata il giornalista ha intervistato due delle sei ragazze che hanno denunciato per violenza sessuale l’imprenditore Alberto Genovese, da novembre in carcere. Dopo il pianto di una delle ragazze Giletti si è commosso, visibilmente sofferente per le parole delle sue ospiti: “Per chi conosce Massimo basta guardare i suoi occhi in questo momento, io lo conosco da tanti anni”, ha commentato in studio Nunzia De Girolamo.

Il Fatto di Domani - Ogni sera il punto della giornata con le notizie più importanti pubblicate sul Fatto.

ISCRIVITI

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Serena Enardu terrorizzata: “Hanno incendiato la mia auto per la seconda volta, chi sa parli e racconti tutto alla polizia”

next
Articolo Successivo

Dayane Mello: “E allora le persone col pancione cosa dovrebbero fare”. I social la attaccano

next