Tra i tanti ospiti del nuovo show in prima serata di Fiorella Mannoia, La musica che gira intorno, su Rai 1, c’è anche Samuele Bersani. I due hanno cantato insieme “Giudizi Universali”, dimostrando di avere un gran feeling artistico, tanto che a fine esibizione la conduttrice vorrebbe quasi abbracciarlo. Ma le norme anti-Covid non lo permettono e così sul palco c’è spunto per una riflessione sulla pandemia in corso.

“Spero che finisca presto e che torniamo a stare su – dice il cantautore – Oggi a chi mi chiede come sto rispondo che sono depresso. Chi dice che in questo periodo sta bene secondo me è un bugiardo”. Insomma, Bersani non le manda a dire. Proprio il cantautore, che mancava in tv da un po’ di tempo, in quest’anno difficile è tornato con un nuovo disco “Cinema Samuele” uscito il 2 ottobre, da cui è stato estratto il singolo Harakiri.

Bersani non è stato l’unico ospite di Fiorella Mannoia. Prima di lui si sono alternati sul palco Claudo Baglioni, Marco Mengoni, Giorgia e Achille Lauro, per dirne alcuni. Presente anche Amadeus, che proprio con Achille Lauro condurrà il Festival di Sanremo, dal 2 al 6 marzo 2021.

Il Fatto di Domani - Ogni sera il punto della giornata con le notizie più importanti pubblicate sul Fatto.

ISCRIVITI

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Dawson’s Creek sbarca su Netflix, ma alla serie cult degli anni 2000 manca un pezzo. La piattaforma: “Non dipende da noi”

next
Articolo Successivo

Adriana Volpe non perdona: “Ho denunciato Giancarlo Magalli e non mollo. Lo faccio per chi arriverà dopo”

next