“La mia ‘Gloria’ è stata usata durante azioni di inaudita violenza verbale e fisica. Mi dissocio e in quanto autore sono pronto a difendere i valori che veicola la canzone”. A parlare è Umberto Tozzi, in un videomessaggio diffuso sui social, commentando quanto è successo a Washington negli scorsi giorni. In particolare, poco prima dell’irruzione a Capitol Hill, che è costata la vita a quattro persone, Donald Trump è stato ripreso insieme allo staff e ad alcuni parenti mentre osserva le immagini dei suoi supporter riuniti nella Capitale sulle note del famoso brano di Tozzi.

Sostieni ilfattoquotidiano.it ABBIAMO DAVVERO BISOGNO
DEL TUO AIUTO.

Per noi gli unici padroni sono i lettori.
Ma chi ci segue deve contribuire perché noi, come tutti, non lavoriamo gratis. Diventa anche tu Sostenitore. CLICCA QUI
Grazie Peter Gomez

Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Nonno Basilio vaccinato a 103 anni e attaccato dagli haters: “Dose sprecata”. Lui, ex internato in un lager, risponde

next
Articolo Successivo

Milano, 14enne ferita al viso da un amico. Il procuratore: “L’associazione con Joker è deleteria. Il lockdown può acuire le sofferenze”

next