Dal tragico incidente di gennaio in elicottero, che provocò la morte di Kobe Bryant, fino alla recente scomparsa dello stilista Pierre Cardin. Sono stati tanti gli addii che non avremmo voluto dare in questo 2020: dal mondo dello sport, con Maradona e Paolo Rossi, al mondo dello spettacolo, con Franca Valeri e Gigi Proietti, fino a quello del giornalismo italiano, con Gianni Mura, Sergio Zavoli e Franco Lauro.

Oggi in Edicola - Ricevi ogni mattina alle 7.00 le notizie e gli approfondimenti del giorno. Solo per gli abbonati.

ISCRIVITI

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Capodanno, Lamorgese: “Controlli anche sui social per evitare feste nelle case. Saremo inflessibili, anche nelle sanzioni: in campo 70mila uomini”

next
Articolo Successivo

Iss, Brusaferro: “Curva in decrescita ma l’Rt sta salendo. Tre regioni rischiano di superare la soglia critica per le terapie intensive”

next