Difficile, impossibile per alcuni, parlare di cose come questa. Lory Del Santo ha raccontato a Serena Bortone, ospite di Oggi è un altro giorno, della morte del figlio Loren, suicidatosi nel 2018 a 19 anni perché soffriva di una “brutta malattia”. Dopo aver perso a soli 5 anni Conor, il figlio che aveva avuto con Eric Clapton, si è trattato di una seconda tragedia nella vita dell’attrice. “Non ha mai visto un medico, mentalmente era super intelligente e questa sua condizione gravava su un altro aspetto che era il distacco da ciò che nella vita è la felicità”.

E poi la confessione: “Purtroppo forse è meglio che sia successo ed è per questo che mi sono un po’ calmata. Lui era perfetto ma aveva delle caratteristiche che, se non le conosci, credi siano della sua personalità, mentre invece sono sintomi della sua malattia. Sono andata a ritrovare tutti i suoi scritti, mi sono ricordata tutto quello che mi dicevano le insegnanti a scuola. Alla fine forse è stato meglio così perché ci sono malattie che non tornano mai indietro”. Un’affermazione che sottolinea come Lory abbia capito il gesto del figlio: “Le medicine che possono guarire queste malattie sono solo apparenti e portano a disfunzioni fisiche gravissime… Lui ha vissuto il meglio che poteva, io gli ho dato tutto quello che potevo per stargli vicino quindi non ho nessun rimpianto”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Successivo

“Sanpa, luci e tenebre di San Patrignano”: su Netflix la docuserie che racconta la storia della comunità di recupero fondata da Muccioli

next