Sono momenti di dolore per Emma Marrone. la cantante salentina ha annunciato su Instagram la morte del suo Gaetano, il cane di famiglia, pubblicando sui social una sua foto in compagnia dell’amico a quattro zampe. “Quando tornerò a casa per Natale non ci sarai. Oggi ti abbiamo detto ‘Arrivederci Gaetano’. Sei stato uno dei regali più belli della vita”, ha scritto Emma su Instagram.

E ancora: “Ci hai fatto sorridere, ci hai amati senza limiti e ci hai insegnato cosa significa amare. Sei e sarai per sempre un pezzo della nostra famiglia. Hai lasciato un vuoto enorme. Ma ci hai resi delle persone migliori. Ciao Amore mio. Grazie di tutto“, conclude. E poi ancora nelle sue stories di Instagram si è scagliata contro questo 2020 e tutti i suoi eventi negativi. Un dolore profondo, che chi come lei ha perso un amico a quattro zampe può comprendere.

Visualizza questo post su Instagram

Un post condiviso da Emma Marrone (@real_brown)

Il Fatto di Domani - Ogni sera il punto della giornata con le notizie più importanti pubblicate sul Fatto.

ISCRIVITI

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Mino Magli su Elisabetta Gregoraci: “Pensavo di avere un castello ma era un condominio”. Putiferio in studio da Barbara D’Urso

next
Articolo Successivo

Prima della Scala 2020, Vittorio Grigolo: “Lo facciamo per la fame. Anche noi artisti abbiamo bisogno di lavorare”

next