Duro scontro in Commissione cultura della Camera tra il coordinatore del Comitato tecnico scientifico, Agostino Miozzo e il deputato leghista Rossano Sasso. Dopo alcune domande sui numeri del contagio all’interno delle scuole e alcune perplessità sulla riapertura degli istituti “senza dati e senza misure serie”, Miozzo risponde all’onorevole. “I dati di cui abbiamo disponibilità li trovate nel documento, il numero totale non glielo posso dare”, spiega. “Mi dispiace per chi mi reputa l’avvocato difensore del ministro dell’Istruzione – continua – Io difendo la scuola come universo che è richiamato anche dalla nostra costituzione”. Fuori dai microfoni, però, si sente il deputato controbattere ancora: “Si decide sulla pelle di decine di ragazzi…”. A quel punto Miozzo sbotta: “Non l’autorizzo onorevole a dire che io lavoro sulla pelle di decine di migliaia di ragazzi. Sono un tecnico e prima di tutto sono un medico. Non ho mai giocato sulla pelle di nessuno”.

Oggi in Edicola - Ricevi ogni mattina alle 7.00 le notizie e gli approfondimenti del giorno. Solo per gli abbonati.

ISCRIVITI

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Valle d’Aosta approva una legge anti-Dpcm: la Regione vuole decidere in autonomia sulle aperture di negozi, locali e impianti da sci

next
Articolo Successivo

Il Senato chiude l’audio a Casini durante l’intervento e lui si lamenta: “È censura?”. Casellati: “È automatico. Era finito il tempo”

next