Confermo che ho detto questo: senza i dati non mi vaccino. Abbiamo finora sentito solo affermazioni di carattere commerciale, che hanno anche avuto effetti sul valore delle azioni, ma non c’è niente di male. Ma gran parte di questa ricerca è fatta con soldi pubblici, quindi è giusto che ci mostrino i dati”. A parlare, intervistato a Non è l’Arena da Massimo Giletti, su La7, il virologo Andrea Crisanti. Che aggiunge: “Senza trasparenza il vaccino non lo faccio, e la mia posizione è condivisa da numerose riviste scientifiche. Adesso AstraZeneca, la cui ricerca è strettamente legata con l’Università di Oxford, è venuto fuori che alcune cose che ha fatto non andavano bene”.

Video La7

Sostieni ilfattoquotidiano.it:
portiamo avanti insieme le battaglie in cui crediamo!

Sostenere ilfattoquotidiano.it significa permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti.

Ma anche essere parte attiva di una comunità con idee, testimonianze e partecipazione. Sostienici ora.


Grazie Peter Gomez

Sostienici ora Pagamenti disponibili
Articolo Successivo

Roma, in piazza Venezia torna “Spelacchio”. Raggi: “Abbiamo deciso di non rinunciare all’albero per dare un messaggio di speranza”

next