Sanremo 2021 si farà, parola di Amadeus. “Certo che si fa. Per ora è confermato dal 2 al 6 marzo, poi si vedrà. Lo slittamento ad aprile per ora non è un’opzione. Una decisione definitiva sarà presa i primi di gennaio. Si valuterà attentamente la situazione Coronavirus e poi capiremo cosa fare”, ha dichiarato il direttore artistico in un’intervista al Messaggero. Al Festival con il pubblico in sicurezza: “Senza pubblico Sanremo non è Sanremo. Questo è chiaro a tutti: azienda, sponsor, Comune. Speriamo solo di arrivare a marzo con la pandemia sotto controllo sapendo che bisognerà comunque riorganizzare tutto: teatro, sala stampa e città. La gente deve poter venire e star tranquilla e sicura. Di sicuro né i cantanti né gli ospiti dovranno salire sul palco senza nessuno davanti. Magari su mille posti se ne potrebbero occupare quattrocento.”

Questa sera andrà in onda l’ultima puntata di Ama Sanremo, il 17 settembre a Sanremo Giovani si conosceranno i nomi degli otto artisti in gara ma soprattutto saranno svelati i big della 71° edizione della kermesse: “20, 22, 24 non lo so, vedremo. Le canzoni arrivate sono il triplo rispetto all’anno scorso, più o meno trecento. Nessuna canzone parla di Covid, grazie a Dio. E un centinaio sono davvero belle.” Un bis che ha accettato dopo qualche riflessione: “Mi sono detto: ti è andata bene, non sfidare la sorte. Poi dopo il primo lockdown tantissima gente mi ha fermato per strada per ricordarmi che il mio Sanremo era stato l’ultimo momento felice e mi dava appuntamento al prossimo. E così, piano piano, ho capito che non potevo mollare”, ha spiegato il conduttore.

Prima la musica certo ma le notizie iniziano a circolare anche sul fronte spettacolo: “Piatti forti già ne ho. E, altri come sempre, arriveranno all’ultimo momento. Le donne? No alla mora e alla bionda. Sì a tante donne. Jovanotti è un amico e come Fiorello può venire e fare quello che vuole. Ci siamo scambiati dei messaggi ma non ci siamo ancora sentiti. Maria De Filippi ospite dopo la gag dello scorso anno? Non lo so. Nel mio Sanremo può succedere di tutto“. Amadeus coglie anche l’occasione per invitare Mina, il figlio Massimiliano Pani ha fatto sapere che dopo aver dato la disponibilità della madre a fare la direttrice artistica del Festival, nessuno si è fatto vivo dalla Rai: “Non lo sapevo, Mina è Mina, però. E colgo l’occasione per invitarla sul palco dell’Ariston. Sarebbe un onore, un regalo meraviglioso che gli italiani non dimenticherebbero mai”, ha concluso il padrone di casa pronto al bis dopo il record dell’edizione 2020.

Il Fatto di Domani - Ogni sera il punto della giornata con le notizie più importanti pubblicate sul Fatto.

ISCRIVITI

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Laura Pausini si infuria: “In Italia fa più notizia la morte di un uomo bravissimo col pallone che l’addio a tante donne violentate”

next
Articolo Successivo

Massimo Ranieri: “Mi ha tagliato le gambe. Scusate ma non ce la faccio”. E diserta la conferenza stampa travolto dal dolore per Maradona

next