“Il calvario di Patrick Zaki va avanti da 9 mesi e mezzo. Ha una serie di accuse assurde, gravi, da adesione a gruppi terroristi a sovversione che potrebbero costargli una condanna all’ergastolo. Lo scopo della detenzione preventiva non ha lo scopo di portare avanti indagini, ma è quello di far dimenticare al mondo Patrick e gli altri arrestati al mondo”, così il portavoce Amnesty International, Riccardo Noury, a proposito delle ultime notizie sulla detenzione di Patrick Zaki in Egitto. Noury lancia quindi un appello: “Faccio un appello alle autorità egiziane affinché Patrick entro il capodanno copto, il 7 gennaio, sia rilasciato, e al governo italiano di fare tutto il possibile”.

A parole nostre - Sogni, pregiudizi, ambizioni, stereotipi, eccellenze: l'universo raccontato dal punto di vista delle donne. Non solo per le donne.

ISCRIVITI

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Papa Francesco riceve in udienza privata i giocatori Nba per parlare di giustizia sociale

next
Articolo Successivo

Parità di genere, sul lavoro la situazione italiana è migliorata ma distanze sono ancora nette: “Senza interventi serviranno 477 anni”

next