La seconda puntata del Live di “X Factor 2020” è paragonabile a una scheggia impazzita con tutte le varianti positive del caso. La premessa è che Alessandro Cattelan è costretto a casa perché purtroppo positivo al Covid-19: “Fisicamente sto meglio ma mentalmente è dura stare chiusi da soli in una stanza con la paura di attaccarlo agli altri”, ha commentato in diretta. Il conduttore è apparso con un geniale escamotage sul palco: la sua faccia era su un tablet applicato al volto di un ballerino. Il tempo di un veloce passaggio di consegne alla supplente Daniela Collu “la persona che si è offerta di portare avanti la trasmissione” e qualche consiglio “se sai contare fino a 11 non dovresti avere problemi, ma non fare battute sessualmente sconvenienti su Manuelito”, lo show parte. Daniela Collu era palesemente pietrificata dall’emozione ed è andata nel pallone nel momento in cui ha dovuto chiamare il Tilt per il ballottaggio tra Eda Marì (che poi sarà eliminata) e Santi. Poi la supplente ha cercato di sciogliersi con una battuta quando ha lanciato l’hashtag del programma “per commentare sui social quanto sono scarsa rispetto ad Alessandro Cattelan”. Di fatto ieri lo show è andato oltre la mezzanotte – palinsesto Sky Uno alla mano – sforando di circa venti minuti, rispetto al timing previsto.

La giuria mette da parte il “volemose bene” della prima puntata e va dritta come un treno fregandosene dell’armonia. Accade subito a differenza delle altre edizioni e per fortuna. Emma, che rappresenta la carta pop vincente di questo “X Factor”, mentre tutti sono in visibilio (ma davvero?) per i Little Pieces of Marmelade che reinterpretano “Sabotage” dei Beastie Boys, ha detto la sua: “Ho il solito dubbio, non capisco il dopo. Non so se è un mio limite o se il problema è che il livello di paragone è altissimo ed è nella vostra squadra”. Il caposquadra Manuel Agnelli e Mika non sono d’accordo. Altro momento di tensione quando il concorrente di Emma, il favorito alla vittoria Blind, si esibisce con “Non mi dire di no”, riadattamento di “Piece of Your Heart “ di Meduza. Agnelli, da sempre a favore delle cover, ha affermato: “Tutti devono fare delle cover. Questa è una canzone che hai anche cantato, e mi sarebbe piaciuto che tu avessi fatto una cover dall’inizio alla fine”. Emma ha replica subito: “Non c’è nessun regolamento in cui c’è scritto che si devono per forza cantare delle cover. Siamo nel 2020 e possiamo superare questa roba qua!”. In effetti così aveva fatto Anastasio, vincitore dell’edizione 2018. Sempre Emma ha poi affermato: “Ma siamo qui per preservare i talenti o portare avanti le nostre concezioni artistiche?”.

Infine la cantante e giudice si è commossa dopo l’esibizione di Casadilego sul brano di Billie Eilish “xanny”. La giovane concorrente ha confessato di rimanerci male nel leggere certi commenti duri post puntata nei suoi confronti, soprattuto per il suo aspetto fisico. “Mi viene da dire che alla tua età avere questo timore nel riguardarsi, nel vedersi allo specchio forse è un miraggio. Significa che forse c’è ancora qualcosa di sano in questa società, è una cosa che deve essere preservata. – ha detto Emma emozionata – Vorrei prestarti i miei occhi per farti capire quanto è bello guardarti da fuori, quanto è bello vedere una cosa sana, pura, pulita, una donna con la D maiuscola e con le palle. Con un’integrità, che non sia omologata all’immagine di Instagram, di Twitter, di Tik Tok, di tutta quella merda che ci stanno propinando. Rimani così sempre”.

Alla fine i Manitoba si sono ritrovato contro Santi, di nuovo a rischio eliminazione. Quest’ultimo è stato salvato dalla giuria, ma se non si raddrizzerà il suo percorso dentro il programma potrebbe finire di nuovo in ballottaggio la prossima settimana. La puntata di ieri ha totalizzato 860.000 spettatori con il 3.78% di share in leggero aumento rispetto alla puntata di giovedì scorso con 835.000 spettatori e il 3.6% di share, in netto aumento invece se raffrontato alla seconda puntata del 2019 quando i telespettatori erano 524.000 e 2.5% di share.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili