Nelle ultime 24 ore sono stati 34.505 i nuovi casi di Covid registrati in Italia su 220mila tamponi. Anche oggi si va oltre la soglia dei 30mila (+4mila rispetto a ieri) e l’incremento peggiore è in Lombardia che da sola conta quasi 8mila nuovi positivi e un terzo delle vittime. I morti oggi sono 445: una cifra che così alta non si vedeva da aprile scorso. Per quanto i ricoveri, sono 99 le persone in più ricoverate in terapia intensiva (in totale 2391).”Oggi non va bene”, ha commentato il direttore generale della Prevenzione del ministero della Salute Gianni Rezza. “La situazione, che nei giorni scorsi sembrava essersi stabilizzata, dai dati di oggi mostra una tendenza all’aumento. Il virus corre e fermarlo è necessario”.

I tamponi effettuati nelle ultime 24 ore sono 219.884, circa 8mila più di ieri, con un rapporto positivi/tamponi al 15,69%, un punto più di ieri. Sono 472.348 gli attualmente positivi, 29.113 più di ieri. Di questi 23.256 sono ricoverati nei reparti ordinari (+1.140 più di ieri) e 446.701 in isolamento domiciliare, con un incremento di 27.874 nelle ultime 24 ore. I dimessi e i guariti, infine, sono complessivamente 312.339, 4.961 più di ieri. Complessivamente sono 824.879 i contagiati, comprese vittime e guariti, mentre il totale dei morti ha superato i 40mila ed è di 40.192. A livello regionale, subito dopo la Lombardia seguono: Campania (+3.888), Veneto (3.264), Piemonte (3.171). Oltre i duemila casi ci sono invece Lazio (2.735), Toscana (2.273) ed Emilia Romagna (2.180). In Friuli-Venezia-Giulia i positivi delle ultime 24 ore sono 546 e 9 i morti.

Lombardia – Con 41544 tamponi eseguiti è di 8822 il numero dei nuovi positivi registrati in Lombardia (percentuale del 21,2), dove nelle ultime 24 ore ci sono stati 139 morti, per un totale di 17.987 morti. Il numero di ricoverati in terapia intensiva è salito 522 (+15), negli altri reparti a 5.318 (+300). Per quanto riguarda le Province, i casi segnalati a Milano sono stati 3.654, di cui 1.367 in città; 973 a Varese, 898 a Monza, 703 a Brescia, 615 a Como, 578 a Pavia, 252 a Bergamo, 231 a Mantova, 197 a Cremona, 189 a Lecco, 173 a Lodi e 115 a Sondrio.

Veneto – Nuovo record di contagi Covid in un solo giorno in Veneto: nell’ultimo bollettino regionale sono 3.264 i nuovi casi positivi in 24 ore, per un dato complessivo di 68.795 infetti dall’inizio dell’epidemia. Preoccupante balzo anche del numero delle vittime, 38 in più rispetto a ieri. Il totale dei morti (tra ospedali e case di riposo) sale a 2.516. In crescita infine gli indicatori dei ricoveri nei reparti non critici, 1.274 (+81) e nelle terapie intensive, 170 (+15).

Campania – Leggero calo sia dei casi positivi che del numero dei tamponi esaminati in Campania: le persone contagiate, secondo quanto rende noto l’Unità di crisi della Regione Campania, sono 3.888 (ieri erano 4181) su 19568 tamponi (ieri erano 21.684). Resta basso il numero dei sintomatici, 210, mentre aumentano i decessi, oggi 17 e ieri 15. Calano anche i guariti: 311 mentre ieri erano 397. Questo, invece, il report posti letto su base regionale: posti letto di Terapia intensiva complessivi: 590; posti letto di terapia intensiva attivabili: 243; posti letto di terapia intensiva occupati: 174; posti letto di degenza attivabili: 1.940; Posti letto di degenza occupati: 1.608.

Piemonte – Calano rispetto a ieri i nuovi contagi da Coronavirus, 3.171 di cui il 46% è asintomatico, ma resta forte la pressione sugli ospedali. I ricoverati in terapia intensiva sono 249, 16 in più rispetto a ieri, quelli negli altri reparti 3.698, 173 in più rispetto a mercoledì. Quasi 17mila i tamponi processati (16.885), i piemontesi in isolamento sfondano quota 40mila (40.027). Sono 39 i decessi, di cui nove nella giornata di oggi. I guariti dall’inizio della pandemia sono 36.086.

Calabria – In Calabria ad oggi sono stati sottoposti a test 286.339 soggetti per un totale di tamponi eseguiti 289.361 (allo stesso soggetto possono essere effettuati più test). Le persone risultate positive al Coronavirus sono 6.450 (+358 rispetto a ieri), quelle negative 279.889. In totale sono 4.244 casi attivi, 11 persone in terapia intensiva (stesso numero di ieri) e 128 morti (4 più di ieri).

Marche – Sono 698 i nuovi positivi nelle Marche su 3349 tamponi effettuati. 421 le persone ricoverate, 56 delle quali in terapia intensiva mentre sono 1034 le vittime dall’inizio dell’emergenza. Sono i dati aggiornati alle 12 di oggi dell’Osservatorio epidemiologico regionale. Il Servizio Sanità della Regione ha inoltre comunicato che nelle ultime 24 ore presso l’Inrca di Ancona si è verificato il decesso di un 91enne residente ad Ancona. Nell’ospedale di San Benedetto del Tronto sono morti invece due signori di 75 e 79 anni residenti a San Benedetto del Tronto (Ascoli Piceno). Tutti presentavano patologie pregresse.

Abruzzo – In Abruzzo nelle ultime 24 ore sono stati rilevati 571 nuovi casi di Covid-19 (di età compresa tra 10 mesi e 101 anni). Dei nuovi casi, 265 sono riferiti a tracciamenti di focolai già noti. I positivi con età inferiore ai 19 anni sono 81, di cui 14 in provincia dell’Aquila, 4 in provincia di Pescara, 4 in provincia di Chieti, 59 in provincia di Teramo. Sono complessivamente 13.114 i casi di contagio da Covid-19 registrati in Abruzzo dall’inizio dell’emergenza. Il bilancio dei pazienti deceduti registra 9 nuovi casi, di età compresa tra 64 e 100 anni e 4 in provincia dell’Aquila, 1 in provincia di Teramo, 2 in provincia di Pescara e 2 in provincia di Chieti). Le vittime totali sono 577. Nel numero dei casi positivi sono compresi anche 4273 dimessi/guariti (+330 rispetto a ieri).

Liguria – Sono 1.208 i nuovi positivi al coronavirus registrati oggi in Liguria, a fronte di 6.587 tamponi effettuati nelle ultime 24 ore. Nel dettaglio: ASL 1: 132, 42 contatti caso confermato, 90 attività screening – ASL 2: 100, 22 contatto caso confermato, 78 attività screening – ASL 3: 796, 236 contatto caso confermato, 542 attività screening, 18 settore sociosanitario – ASL 4: 22 attività screening ASL 5: 178, 71 contatto caso confermato.

Emilia-Romagna – Nuovo record di contagi in Emilia-Romagna: nelle ultime 24 ore, a fronte di 20.332 tamponi, sono stati individuati 2.180 nuovi positivi, più della metà dei quali (1.156) sono asintomatici, individuati attraverso screening e contact tracing. Ci sono stati tredici nuovi morti. Anche se aumenta la percentuale delle persone che non richiedono cure ospedaliere o sono prive di sintomi (97,5%), aumentano anche i ricoveri: sono infatti 177, 16 in più di ieri, quelli in terapia intensiva e 1.588 negli altri reparti Covid (+34). I nuovi decessi, che portano il totale a 4.712, riguardano persone di età compresa fra i 71 e i 98 anni e sono quattro in provincia di Ferrara, tre a Reggio Emilia e Modena, uno a Parma, uno a Bologna, Parma e Piacenza. La provincia con il maggior numero di contagi è Bologna con 599 nuovi casi, seguita da Modena con 332, poi Reggio Emilia (262), Ravenna (225), Piacenza (186), Rimini (151), Parma (140), Ferrara (120); seguono Imola (58), Cesena (54) e Forlì (53).

Trentino – In Trentino, dice il rapporto quotidiano dell’Azienda provinciale per i servizi sanitari, ci sono 320 nuovi contagi, di cui 149 sintomatici, su 3.132 tamponi analizzati. Più in dettaglio, fra i nuovi casi ben 77 sono ultrasettantenni. I decessi riportati dal bollettino oggi sono 3 mentre sul fronte dei ricoveri c’è un incremento atteso, con 239 pazienti in tutto, di cui 15 in rianimazione. Il virus colpisce anche i piccolissimi: tra i nuovi positivi 2 hanno tra 0-2 anni ed 1 sotto i 5 anni. Ci sono poi 25 nuovi casi di bambini e ragazzi in età scolare e le autorità sanitarie stanno definendo le procedure per un eventuale isolamento delle rispettive classi (ieri quelle in quarantena erano 238).

Lazio – Nel Lazio sono 44.290 i casi attualmente positivi a Covid-19, 2.508 i ricoverati, a cui si aggiungono 222 pazienti in terapia intensiva, e 41.560 in isolamento domiciliare. I guariti sono arrivati a 12.374, i decessi a 1.344 e il totale dei casi esaminati è pari a 58.008. Questo il bollettino aggiornato della Regione Lazio.

Umbria – Torna a salire il numero dei contagi al Covid in Umbria: sono 768 nelle ultime 24 ore – contro i 496 di ieri e i 420 del giorno precedente – i nuovi positivi individuati, con 4.768 tamponi analizzati. Si segnala però anche un nuovo balzo in avanti nel numero dei guariti (204, ieri 211). Altri 11 deceduti nelle ultime 24 ore, 165 in tutto. I ricoverati totali sono 369 (13 in più), 50 dei quali (uno in più di ieri) in terapia intensiva.

Valle d’Aosta – Sono 29 i nuovi casi di positività accertati in Valle d’Aosta su un totale di 2.152. Dall’inizio della pandemia sono 3.834. Sale anche il numero dei decessi a 189, in aumento rispetto a ieri quando erano 182. Lo rende noto la Regione in una nota.

Sicilia – Continua a crescere il numero di positivi al Covid 19 in Sicilia. Nelle ultime 24 ore sono 1.322 i nuovi casi su 9.497 tamponi. Attualmente i positivi nell’isola sono 18526. Sono invece 389 i soggetti guariti o dimessi nelle ultime 24 ore, 157 i ricoverati in terapia intensiva e 1147 in degenza ordinaria.

Basilicata – In Regione sono stati processati 1.615 tamponi, di cui 167 sono risultati positivi. Le positività riscontrate riguardano anche 31 persone residenti in Puglia e lì in isolamento, 1 residente in Piemonte e lì in isolamento, 1 residente in Emilia Romagna in isolamento a Pisticci, 1 residente in Emilia Romagna in isolamento a Castelluccio Inferiore. Sono 106 le persone attualmente ricoverate nelle strutture ospedaliere lucane: a Potenza 23 pazienti sono ricoverati nel reparto di Malattie infettive, 7 in Terapia intensiva, 19 in Pneumologia e 14 in Medicina d’urgenza dell’ospedale San Carlo; a Matera 28 persone si trovano nel reparto di Malattie infettive, 9 in Terapia intensiva e 6 in Pneumologia dell’ospedale ‘Madonna delle Graziè. Dall’inizio dell’emergenza sanitaria sono stati analizzati 111.519 tamponi, di cui 108.124 risultati negativi.

Toscana – Sono oggi 2.273 i nuovi positivi al Coronavirus (1.814 identificati in corso di tracciamento e 459 da attività di screening) su un totale di 55.088 casi, registrati dall’inizio dell’epidemia. I nuovi casi sono il 4,3% in più rispetto al totale del giorno precedente. L’età media dei 2.273 casi odierni è di 47 anni circa (il 14% ha meno di 20 anni, il 23% tra 20 e 39 anni, il 34% tra 40 e 59 anni, il 20% tra 60 e 79 anni, il 9% ha 80 anni o più). Oggi si registrano 25 nuovi decessi. I guariti crescono dell’1,5% e raggiungono quota 16.136 (29,3% dei casi totali). I tamponi eseguiti hanno raggiunto quota 1.164.607, 16.374 in più rispetto a ieri. Sono 10.611 i soggetti testati (escludendo i tamponi di controllo), di cui il 21,4% è risultato positivo. A questi si aggiungono i 1.291 tamponi antigenici rapidi eseguiti oggi. Gli attualmente positivi sono oggi 37.482, +5,6% rispetto a ieri. I ricoverati sono 1.589 (73 in più rispetto a ieri), di cui 202 in terapia intensiva (5 in più).

Friuli-Venezia-Giulia – 546 nuovi contagi (5.445 tamponi eseguiti) e 9 decessi da Covid-19. Lo ha comunicato il vicegovernatore con delega alla Salute, Riccardo Riccardi. Le persone risultate positive al virus in regione dall’inizio della pandemia ammontano in tutto a 12.810, di cui: 4.117 a Trieste, 4.846 a Udine, 2.359 a Pordenone e 1.345 a Gorizia, alle quali si aggiungono 143 persone da fuori regione. I casi attuali di infezione sono 6.462. Salgono a 44 i pazienti in cura in terapia intensiva e a 268 i ricoverati in altri reparti. I decessi complessivamente ammontano a 423, con la seguente suddivisione territoriale: 217 a Trieste, 101 a Udine, 94 a Pordenone e 11 a Gorizia. I totalmente guariti sono 5.925, i clinicamente guariti 83 e le persone in isolamento 6.067.

Puglia – Sono 850 i nuovi casi di Covid-19 e processati 7.543 tamponi. In totale sono stati scoperti 22.935 contagi con 586.802 test. Nelle ultime 24 ore ci sono state 26 vittime, 9 in provincia di Bari, 7 in provincia Bat, 9 in provincia di Foggia, 1 in provincia di Taranto. Le persone decedute in Puglia dall’inizio della pandemia sono 789. I guariti dall’inizio dell’emergenza sono invece 7.323. I nuovi positivi sono così divisi per provincia: 277 a Bari, 91 a Brindisi, 55 nella provincia di Bat, 273 a Foggia, 73 a Lecce, 79 a Taranto, uno attribuito a residente fuori regione e uno con provincia di residenza non nota. Lo si evince dal bollettino diffuso dalla Regione Puglia.

Sardegna – Oggi è stato sforato il tetto dei 400 nuovi casi Covid dopo che sono stati accorpati i dati della Provincia di Sassari rilevati in due giorni. Ieri, infatti, un problema tecnico non ha reso possibile la trasmissione del report provinciale nel monitoraggio. In totale oggi i positivi registrati sono 413. za. Sei le vittime (247 in tutto). In totale sono stati eseguiti 282.377 tamponi con un incremento di 4.036 test. Sono invece 340 i pazienti attualmente ricoverati in ospedale in reparti non intensivi (quattro in meno rispetto al dato di ieri), mentre è di 46 (+1) il numero dei pazienti in terapia intensiva. Le persone in isolamento domiciliare sono 6.982.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Scontro tra governo e le regioni rosse. L’Iss: “L’analisi del rischio guarda il trend non è strumento che dà voti”. Campania gialla? “Molti casi ma trasmissione stabile”

next
Articolo Successivo

Covid, ecco quali sono i 21 parametri per decidere zone rosse, arancioni, gialle

next