Andrea Damante non nasconde l’amarezza per la nuova relazione della storica ex Giulia De Lellis. In una lunga intervista con Silvia Toffanin, a Verissimo, il modello e dj si è lasciato andare a un lungo racconto della fine della sua relazione con l’ex fidanzata. “Sognavo una famiglia con lei – confessa l’ex tronista – Siamo andati a vivere nella casa che avevo preso a Milano, che avevo preso l’anno prima proprio perché è una casa grande, con tante stanze, una casa per una famiglia”. La loro storia, racconta, è cambiata in vacanza, a Forte dei Marmi: “Abbiamo preso una casa con un un gruppo di amici, e lei lì è cambiata”.

Proprio in quella occasione De Lellis ha conosciuto la nuova fiamma, annunciata da lei stessa sui social. “L’ho saputo come tutti, dai social – dice Damante nel salotto di Canale 5 – Avevo un presentimento ma non lo ammettevo a me stesso. Credevo di sbagliarmi perché avevamo ripreso a sentirci fino a pochi giorni fa”. De Lellis starebbe frequentando Carlo Gusalli Beretta, come ammette lo stesso Damante: “Io e Carlo stavamo conoscendo un’amicizia importante – confessa – Ci sono rimasto male. Evidentemente non era un mio amico. Avrei preferito saperlo prima”. Anche se, dice nell’intervista, spera che i due non abbiano cominciato la frequentazione proprio durante la vacanza: “Spero di no – dice – L’idea che la frequentazione tra Giulia e Carlo possa essere iniziata lì dove si sono conosciuti mi fa impazzire. Confido nella loro correttezza”. I Damellis sembrerebbero quindi essere definitivamente arrivati al capolinea.

Il Fatto di Domani - Ogni sera il punto della giornata con le notizie più importanti pubblicate sul Fatto.

ISCRIVITI

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Canzoni, assembramento e niente mascherina: polizia chiude per cinque giorni un locale di Verona dopo una serata karaoke

next
Articolo Successivo

Adele torna sulle scene e ironizza sul cambio look: ‘Con le limitazioni…ho deciso di viaggiare leggera’. Ma delude i fan: ‘ll nuovo album non è finito’

next