Il capitano Ultimo per molti è una leggenda, per altri un soldato fuori controllo. Quel che è certo è che la cattura del boss Totò Riina è il suo massimo capolavoro, ma è solo il più celebre di una lunga serie di operazioni che ha guidato nell’ombra. Per ripercorrere le tappe della sua carriera, Nove racconta “Ultimo, il capitano”, docuserie in due puntate prodotta da Indigo Stories in onda domenica 18 e lunedì 19 ottobre alle ore 21.25 sul Nove e in esclusiva su Dplay Plus.

‘Ultimo, Il Capitano’ è il racconto di un’ascesa ma anche di clamorose cadute. Colui che è passato alla storia per aver arrestato il Capo dei Capi di Cosa nostra e per aver “scavato” negli affari economici di tutte le mafie, torna nei luoghi delle sue più importanti indagini e lo fa in prima persona. Con lui una squadra di uomini pronti a tutto – Vichingo, Arciere, Daigoro, Nello, Alchimista, Pirata, Petalo e Androide – che l’hanno affiancato nei casi più difficili e pericolosi e che si sono contraddistinti per l’ineguagliabile tecnica investigativa. Ma non tutto va sempre per il verso giusto, la sua visione delle cose non viene apprezzata. Neppure i numerosi successi investigativi ottenuti al Noe sono bastati e oggi il capitano Sergio De Caprio, senza veri incarichi operativi, si dedica ad altri ultimi, cercando di accogliere i bisognosi e dare loro la speranza di un futuro migliore. La docuserie propone il racconto dal punto di vista del Capitano e arricchisce la narrazione grazie a immagini originali di pedinamenti e investigazioni, audio di intercettazioni ambientali e telefoniche, interviste ai membri della squadra e materiale di repertorio.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Successivo

I Fatti Vostri: Don Milani accostato a Rodolfo Fiesoli, condannato per abusi su minori. Bufera sulla trasmissione di RaiDue

next