La polizia ha denunciato tre persone, tra le quali il noto produttore di film pornografici Ignacio Allende Fernández, conosciuto come Torbe, per aver organizzato un’orgia con 50 persone in una casa di Madrid al fine di girare un film hard. Stando a quanto riporta El Mundo, il produttore aveva pubblicizzato l’evento sul suo sito, parlando di “delitto contro la salute pubblica”. Tra chi ha visto l’annuncio anche la polizia, che ha fatto irruzione nell’appartamento lo scorso mercoledì. Alcuni degli uomini presenti hanno opposto resistenza perché non volevano abbandonare il set. La casa era piena di gente e c’era anche una discreta fila per entrare. Nessuno indossava la mascherina e il distanziamento sociale non era minimamente tenuto in considerazione. Fernandez e i suoi assistenti sono stati così sanzionati per delitto contro la salute pubblica, disobbedienza e resistenza all’autorità.

Memoriale Coronavirus

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Oltre 100 persone alla festa di matrimonio, la polizia interviene e la interrompe: “Folle violazione delle regole Covid” – Il video a Londra

next
Articolo Successivo

Supporter di Trump cacciato dall’aereo: “Non voleva indossare la mascherina”. Il video che divide

next