Angela da Mondello nella casa del Grande Fratello Vip? No! Sono lontano da quelle realtà che, intendiamoci, esistono e rispetto. La tv di Barbara (D’Urso, ndr) ha una sensibilità diversa, io tra Abbate e la signora coviddi preferisco Abbate“, ha dichiarato Alfonso Signorini in un’intervista al quotidiano Libero a poche ore dal debutto della quinta edizione del reality. In qualche modo una presa di distanza dallo stile televisivo della collega, una frecciatina per dire che certi personaggi nati nei contenitori dursiani lui non li vaglierebbe nemmeno.

Accusa velata, accennata, certamente non urlata. Non sfuggita però a Carmelita, come la chiamano i suoi fan, che sul finale di Pomeriggio 5 ha risposto tra le righe a Signorini: “Devo fare un saluto a tutti i miei opinionisti che sono stati reclutati nella casa del Grande Fratello, a partire da Denis Dosio, che è una creaturella nata proprio qui a Pomeriggio Cinque. E poi Patrizia De Blanck, Paolo Brosio, Flavia Vento, Maria Teresa Ruta, Pierpaolo Petrelli. E poi anche il mio amato Fulvio Abbate, che più volte è stato nelle sfere di Live – Non è la D’Urso“, ha detto la D’Urso come a voler sottolineare che una differenza non deve esserci se nella casa figurano volti che spesso appaiono nelle sue trasmissioni.

Pochi giorni prima la conduttrice in un’intervista aveva risposto “No comment” a una giornalista che chiedeva conto delle voci su un arrivo di Signorini alla domenica pomeriggio. Ipotesi di cui si è molto discusso quest’estate, smentita da entrambi e non concretizzatasi ma forse non campata in aria. A inizio 2020 tra Signorini e D’Urso era scoppiata la pace con una lettera del giornalista su Chi e una presenza a Pomeriggio 5. È calato di nuovo il gelo?

Il Fatto di Domani - Ogni sera il punto della giornata con le notizie più importanti pubblicate sul Fatto.

ISCRIVITI

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Maria Paola Gaglione “la gente si ama come cazzo le pare, non lo capisci? Cazzi tuoi”: lo sfogo di Lodo Guenzi

next
Articolo Successivo

Vasco Rossi infuriato con Nicola Porro (che chiama “quel tale Perro”): ecco perché

next