“Alle donne sopra i cinquanta piace ancora l’orgasmo”. Ne è convinta la conduttrice televisiva americana Davina McCall che a 52 anni sta vivendo una nuova giovinezza. Ha divorziato dal marito Matthew Robertson dopo 17 anni di matrimonio e ora frequenta Michael Douglas (no, non il celebre attore ma un omonimo), e in un’intervista a “Women’s Health” ha confidato che si sente sexy, le piacciono gli orgasmi e ha rifatto il piercing al capezzolo.

“Non sto bene nuda come quando avevo vent’anni, ma mi sento meglio. Questa è la differenza – ha spiegato la conduttrice -. Le donne sopra i 50 anni si sentono sexy, si vestono in modo sexy e indossano biancheria intima provocante e si godono ancora gli orgasmi. La gente pensa che non la menopausa sia finita, ma la verità è che molte donne della mia età si divertono come non mai“.

Poi, parlando della sua menopausa a 44 anni, Davina ha raccontato: “Avevo vampate in continuazione. Mi ha aiutato la terapia ormonale sostitutiva. Ora sto meglio e sono piena di vita. Mi sono rifatta il piercing al capezzolo e ho perso molto peso. Ma in questo non c’è nulla di volontario. È solo la dieta del divorzio: corri, vai avanti senza fermarti con l’adrenalina che ti scorre in corpo per non pensare a nulla. È stato un periodo difficile. Molti sono stati cattivi con me perché non sanno cosa c’è dietro un divorzio”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Benedetta Rossi, dopo la morta di Nuvola arriva un nuovo cucciolo: “Ci sono state tre coincidenze incredibili”

next
Articolo Successivo

Venezia 77, Katherine Waterston rivela: “Ho preso il Covid: un mese di ospedale e dieci chili in meno”

next