“Alle donne sopra i cinquanta piace ancora l’orgasmo”. Ne è convinta la conduttrice televisiva americana Davina McCall che a 52 anni sta vivendo una nuova giovinezza. Ha divorziato dal marito Matthew Robertson dopo 17 anni di matrimonio e ora frequenta Michael Douglas (no, non il celebre attore ma un omonimo), e in un’intervista a “Women’s Health” ha confidato che si sente sexy, le piacciono gli orgasmi e ha rifatto il piercing al capezzolo.

“Non sto bene nuda come quando avevo vent’anni, ma mi sento meglio. Questa è la differenza – ha spiegato la conduttrice -. Le donne sopra i 50 anni si sentono sexy, si vestono in modo sexy e indossano biancheria intima provocante e si godono ancora gli orgasmi. La gente pensa che non la menopausa sia finita, ma la verità è che molte donne della mia età si divertono come non mai“.

Poi, parlando della sua menopausa a 44 anni, Davina ha raccontato: “Avevo vampate in continuazione. Mi ha aiutato la terapia ormonale sostitutiva. Ora sto meglio e sono piena di vita. Mi sono rifatta il piercing al capezzolo e ho perso molto peso. Ma in questo non c’è nulla di volontario. È solo la dieta del divorzio: corri, vai avanti senza fermarti con l’adrenalina che ti scorre in corpo per non pensare a nulla. È stato un periodo difficile. Molti sono stati cattivi con me perché non sanno cosa c’è dietro un divorzio”.

Il Fatto di Domani - Ogni sera il punto della giornata con le notizie più importanti pubblicate sul Fatto.

ISCRIVITI

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Benedetta Rossi, dopo la morta di Nuvola arriva un nuovo cucciolo: “Ci sono state tre coincidenze incredibili”

next
Articolo Successivo

Venezia 77, Katherine Waterston rivela: “Ho preso il Covid: un mese di ospedale e dieci chili in meno”

next