Silvio Berlusconi e due dei suoi figli, Luigi e Barbara, sono positivi al coronavirus. L’ex cavaliere è “asintomatico, in isolamento a domicilio”, ha annunciato il suo medico personale Alberto Zangrillo. Il tampone, ha detto il primario di Anestesia e rianimazione dell’ospedale San Raffaele, gli è stato effettuato dopo il recente soggiorno in Sardegna. In quei giorni, tra gli altri, l’ex presidente del Consiglio, 83 anni, aveva incontrato l’imprenditore Flavio Briatore, anche lui risultato positivo la scorsa settimana e ricoverato per alcuni giorni al San Raffaele.

Tutti coloro che sono venuti a contatto con lui, dai familiari alla nuova segretaria fino ai più stretti collaboratori (a cominciare da quelli che sono presenza fissa a Villa San Martino), sono stati sottoposti anche loro al test, come previsto dalle prescrizioni sanitarie legate all’emergenza. E sono risultati positivi i figli Luigi e Barbara. Quest’ultima ha avvertito sintomi che sono durati un paio di giorni.

“Il presidente continua a lavorare nella sua residenza di Arcore”, assicurano fonti di Forza Italia spiegando che trascorrerà lì il periodo di isolamento previsto e “continuerà in ogni caso a sostenere i candidati di Forza Italia e del centro-destra alle elezioni regionali ed amministrative”. Poco dopo, intervenendo a un evento del partito, l’ex cavaliere ha assicurato che sarà presente in campagna elettorale “secondo le limitazioni imposte” dalla positività: “Purtroppo mi è successo anche questo ma continuo la battaglia”.

Durante il periodo più duro dell’epidemia, l’ex premier aveva trascorso un lungo periodo a Nizza, in una residenza di famiglia. Rientrato in Italia a giugno, dopo la fine del lockdown, Berlusconi ha soggiornato in Costa Smeralda per un periodo durante il mese scorso. In quei giorni, tra le persone incontrate, c’era stato anche Briatore, che il 12 agosto aveva diffuso sui suoi canali social un video nel quale chiacchieravano senza indossare dispositivi di protezione. “Il mio presidente è in gran forma”, aveva detto il proprietario del Billionaire.

Dodici giorni più tardi, l’ex manager di Formula 1 era risultato positivo al Covid-19 in seguito a un ricovero per altre patologie al San Raffaele. Già in quell’occasione, l’entourage di Berlusconi aveva spiegato che l’ex premier si era sottoposto al tampone per escludere il contagio. Quel giorno rientrò ad Arcore come da programma e riprese il lavoro per la campagna elettorale in vista delle elezioni regionali. Un nuovo test è stato effettuato “in via precauzionale” nelle scorse ore e questa volta ha dato esito positivo.

Tra i primi ad augurargli una “pronta guarigione a nome di tutta la comunità dei democratici” è stato Nicola Zingaretti. “Combatterà con forza anche questa battaglia. A presto”, scrive su twitter il segretario del Pd. “Un affettuoso abbraccio a Silvio Berlusconi con l’augurio di tornare presto in campo. Forza Presidente”, è stato invece il tweet del leader di Italia Viva Matteo Renzi. Il ministro degli Esteri Luigi Di Maio, ex capo politico del Movimento Cinque Stelle, si è detto speranzoso che l’ex cavaliere “si riprenda presto e che combatta con la forza che lo ha sempre contraddistinto anche questa battaglia”.

Oltre agli auguri di pronta guarigione dei gruppi di Fi alla Camera e al Senato, anche i leader dei partiti della coalizione di centrodestra hanno augurato al fondatore di Forza Italia di riprendersi quanto prima. “Auguri di pronta guarigione – ha scritto sui social Matteo Salvini – e un abbraccio virtuale all’amico Silvio Berlusconi”. Giorgia Meloni, a nome di tutta Fratelli d’Italia, scrive che “è un leone” e “lo ha dimostrato tante volte: siamo certi che supererà brillantemente anche questo”.

Memoriale Coronavirus

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili

B.COME BASTA!

di Marco Travaglio 14€ Acquista
Articolo Precedente

Tentò di violentare la capotreno che lo invitava a mettere la mascherina: condannato 24enne

next
Articolo Successivo

Un neonato trovato morto in strada nel Salernitano: era in un’aiuola a Roccapiemonte

next