SkyDrive ha volato in pubblico. Il volo di prova con pilota è stato effettuato nel centro Toyota, in Giappone, cuore pulsante dell’innovazione della casa automobilistica. Il velivolo ha effettuato un test durato circa quattro minuti, seguito dai tecnici a terra. Pensato per i contesti altamente urbanizzati, il velivolo è in una fase avanzata di sperimentazione e il primo volo con pilota porta il progetto a uno step successivo. L’idea è di arrivare alla commercializzazione entro il 2023, nel frattempo il progetto continuerà ad essere sviluppato. Il prossimo obiettivo, che verrà centrato entro la fine del 2020, è quello di ottenere l’autorizzazione a volare fuori dal centro Toyota.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Mercato auto, gli incentivi funzionano. Agosto in ripresa, a -0,4% rispetto al 2019

next
Articolo Successivo

Warren Buffett investe in Giappone. Vi basta il suo ‘buy’ per puntare su Toyota, Nissan, Honda?

next