Sono 320 i nuovi casi di coronavirus accertati nelle ultime 24 ore in Italia: un numero in calo rispetto ai 479 registrati ieri, ma frutto di soli 30mila tamponi effettuati. Ieri i test erano stati 36mila, sabato oltre 53mila. Il dato dei nuovi positivi testimonia inoltre una crescita rispetto a lunedì scorso, quando i contagi erano 259 (con appena 26mila tamponi). Il bollettino diffuso dal ministero della Salute riferisce inoltre che ci sono stati altri 4 morti per il Covid (come ieri): le vittime totali sono 35.400, mentre i casi salgono così a 254.235.

I maggiori incrementi di contagiati in valore assoluto si sono verificate in Lazio (51), Veneto (46) e Lombardia (43). Molise e Basilicata sono le uniche regioni senza nuovi positivi. Negli ultimi 7 giorni i casi totali accertati in Italia sono 3677, mentre la settimana precedente (dal 4 al 10 agosto) i nuovi positivi erano stati 2566. Si conferma quindi il trend di crescita. Quello di oggi, 17 agosto, è il peggiore lunedì dal 18 maggio quando ci furono 451 casi.

Un andamento in crescita confermato anche dal numero delle persone attualmente positive al coronavirus: sono 14.867, con un incremento di 134. Crescono ancora i pazienti ricoverati – sono 810, 23 in più rispetto a ieri, quando l’aumento era stato analogo – e anche quelli che si trovano in terapia intensiva: oggi sono 58, due in più da domenica. In Lombardia il maggior numero di pazienti in terapia intensiva (14), nel Lazio i ricoverati con sintomi (212). Nelle ultime 24 ore invece sono state dimesse o sono guarite 182 persone.

Il Lazio oggi è la Regione con il maggior numero di nuovi casi: 51. Di questi, sei sono persone rientrate dalla Sardegna e legata al focolaio scaturito da una festa a Porto Rotondo. Mentre la metà sono casi di importazione o “che riguardano giovani di rientro da vacanze“, spiega l’assessore alla Sanità della Regione, Alessio D’Amato. Dieci casi dalla Grecia (quattro da Corfù), otto i positivi di rientro dalla Spagna, tre dalla Croazia, due dall’Ucraina, due da Malta e un caso dalla Francia.

La Lombardia invece riporta 43 nuovi casi positivi: dei 10 registrati in provincia di Como, 9 sono riferiti a giovani di età compresa tra i 18 e i 21 anni, alcuni dei quali rientrati dalla Croazia. Per quanto riguarda le altre province, 10 nuovi casi registrati anche a Milano, 6 a Bergamo e a Varese, 4 a Brescia, 3 a Monza; 1 a Lodi, Pavia e Mantova e nessun caso a Lecco, Cremona, Sondrio. In Veneto, dove oggi si registrano 46 nuovi positivi (ieri 78), la Regione fa sapere che negli ultimi giorni sono stati effettuati 13.919 tamponi a chi è rientrato da Paesi considerati a rischio: sono stati riscontrati 48 positivi. In Emilia-Romagna si sono registrati 42 casi in più rispetto a ieri: 12 sono collegati a vacanze o rientri dall’estero. Per quanto riguarda la situazione nelle province, i numeri più elevati si registrano a Reggio Emilia con 13 nuovi positivi.

Oltre a Molise e Basilicata, dove non si registra nessun nuovo caso per il secondo giorno di fila, ci sono altre 9 regioni dove sono stati registrati meno di 10 contagi nelle ultime 24 ore: Marche, Friuli-Venezia Giulia, Abruzzo, Puglia, Umbria, Calabria, Sardegna, Valle d’Aosta e Trentino-Alto Adige (un caso a Trento e due a Bolzano).

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Rom, gli sgomberi sono una prova di forza per le elezioni. Ma Roma non ha bisogno di questo

next
Articolo Successivo

Motociclista da record: 13 sanzioni, multe per 1300 euro e taglio di 78 punti sulla patente

next