Si sentiva sola e aveva anche voglia di mangiare un cornetto alla marmellata, così ha chiamato il 113 per chiedere aiuto. I desideri di una pensionata bolognese di 89 anni sono stati esauditi giovedì mattina da una pattuglia della Questura, che ha raggiunto l’abitazione dell’anziana, in via Beroaldo, zona San Donato. a Bologna.

Oltre a portarle la colazione con il croissant che voleva, gli agenti sono rimasti un pò con lei per farle compagnia. La donna infatti ha spiegato di soffrire di solitudine perché, anche in seguito al lockdown, vede raramente le sorelle e cerca di uscire il meno possibile per paura del contagio. I poliziotti l’hanno rassicurata e hanno accertato che, nonostante l’età avanzata, la signora è autosufficiente, come confermato anche da una delle sorelle che, sentita al telefono, ha ringraziato la Polizia per il gesto.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Fortnite, ecco perché è scomparso dall’Apple Store e da Google Play

next
Articolo Successivo

Sgomberato il rave-party da 10mila persone in Francia: “Condizioni sanitarie precarie”

next