Cosa c’entra Gerry Scotti con Harry Styles? Niente, apparentemente. Ma nelle ultime ore è diventato virale su Twitter un video che vede proprio Gerry, uno dei volti più istituzionali di Canale 5, sostituire l’ex One Direction nel videoclip ufficiale della canzone “Watermelon Sugar”. Com’è stato possibile? Facile: con l’app ReFace, una delle più scaricate e divertenti del momento.

ReFace utilizza la tecnologia alla base del deepfake e consente così agli utenti di trasformare il proprio volto (o quello di qualcun altro, come Gerry Scotti per esempio) in quello di una popstar, di un meme o di un attore famoso. L’app, a pagamento, offre un archivio impressionante: si possono replicare i videoclip musicali (come quelli di Billie Eilish), gli spezzoni di film (come “Pirati dei Caraibi”) o le gif più famose. Così, in pochi secondi, il principe Harry può diventare Spiderman. O Donald Trump può vestire i panni della popstar Shakira. Anche alcuni personaggi famosi come Diplo si sono messi in gioco: lui è diventato Rose del “Titanic” e si è divertito a pubblicare lo scatto sui suoi social.

Ma ReFace è un’app sicura? Dove finiscono i nostri dati? Quando si tratta di un’applicazione che “incamera” le nostre informazioni c’è sempre da stare attenti, ma in questo caso gli sviluppatori dell’app assicurano che utilizzano le nostre informazioni soltanto per la funzione di face-swapping. I volti memorizzati restano all’interno dei loro server per un massimo di 24 ore, dopodiché vengono cancellati.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Silvio Berlusconi e la compagna Marta Fascina mano nella mano in Sardegna: paparazzati sul mega yacht

next
Articolo Successivo

“Non ho tradito Diletta Leotta, lei mi ha lasciato ma sono pronto a riprenderla”. Lo sfogo di Daniele Scardina sulla rottura

next