Aveva 19 anni, non era ancora famosa ma era bellissima e spigliata, una vera socialite. Quando Ghislain Maxwell vide per la prima volta Paris Hilton a una festa chiese subito di conoscerla. Anzi, di reclutarla: “Sarebbe perfetta per Jeffrey“. A un anno esatto dalla sua morte, continuano e emergere dettagli sull’attività del miliardario Jeffrey Epstein, arrestato per abusi sessuali e traffico internazionale di minorenni. Il presunto tentativo di ‘coinvolgere’ la giovane ereditiera nei suoi festini è stato raccontato dal giornalista britannico e amico di lunga data di Maxwell, Christopher Mason, nella docuserie in onda su Lifetime ‘Surviving Jeffrey Epstein’.

Come prova, viene mostrata una foto che ritrae Paris Hilton, Donald Trump e Maxwell a una sfilata di moda nel settembre 2000. Hilton aveva 19 anni quando è stata scattata la foto. Mason racconta che Maxwell ha visto Paris per la prima volta a una festa e subito ne rimase colpita: “Oh mio Dio, chi è quella?”, avrebbe detto all’amico chiedendogli se la conoscesse. Alla risposta affermativa del giornalista, Ghislaine avrebbe detto: “Dio, sarebbe perfetta per Jeffrey. Puoi presentarci?”

E il Daily Mail tira fuori altri nomi, vicini alla famiglia reale: secondo il tabloid, una damigella d’onore al matrimonio della principessa Diana con il principe Carlo, la scrittrice Clemmie Hambro, fu ospite sull’isola di Jeffrey Epstein e volò due volte su uno dei suoi jet.

Hambro, pronipote di Winston Churchill, ha confermato di aver volato sul jet del miliardario dopo aver visitato il suo ranch nel New Mexico per lavoro e sarebbe andata poi sull’isola privata di Little St James, dove Epstein avrebbe commesso abusi su ragazze. A quell’epoca la donna, che oggi ha 43 anni, aveva 23 anni. Il periodo è il 1999, quando era impiegata presso la casa d’aste Christie a New York. Quando gli investigatori le hanno chiesto dell’isola, Hambro ha risposto che “non conosceva nessuno lì, non si è divertita molto e non è mai tornata“. Con loro era presente anche la socialite britannica Ghislaine Maxwell, accusata di cercare le ragazze per Epstein, attualmente in prigione a New York.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

“Grazie Franca”, il ricordo degli artisti per la Valeri. Elio Germano, Claudio Bisio, Golino e Marcoré leggono i suoi scritti

next
Articolo Successivo

Stefania Bonfadelli, chi è la figlia adottiva di Franca Valeri. “Mia madre ironica fino alla fine: ecco il suo ultimo desiderio”

next