Una donna e un ragazzo si incontrano in aeroporto, si abbracciano come fossero amici di vecchia data e si raccontano. Una situazione come tante, se non fosse che la donna in questione è la chiacchieratissima Asia Argento. L’attrice e regista è stata paparazzata, dal settimanale Oggi, a Fiumicino di rientro da Parigi, avvinghiata a un giovanissimo, che poi si è scoperto essere l’attore Andrea Pittorino, che compirà 18 anni il 5 settembre prossimo. I due in realtà si conoscono molto bene perché Pittorino è stato diretto sul set proprio dalla argento nel suo film “Incompresa” del 2014. Il settimanale a chiusura del servizio commenta: “A vedere le immagini, è difficile non pensare al recente passato di Asia Argento, accusata di molestie sessuali dall’attore statunitense Jimmy Bennett, per un episodio del 2009, quando lui era ancora 17enne…”.

Si riferisce allo scandalo sessuale che ha travolto la Argento due anni fa, dopo le accuse di Jimmy Bennett, che l’ha accusata di violenza sessuale proprio quando aveva solo 17 anni. Una vicenda che è costata ad Asia Argento, in seguito al clamore mediatico, il posto come giudice di “X Factor”, la decisione fu presa “di comune accordo”, finita in tribunale con Bennett denunciato per diffamazione.

Ma chi è Andrea Pittorino? In molti lo ricorderanno a 4 anni, come il piccolo Ambrogino nella serie “Un ciclone in famiglia. In televisione poi ha anche partecipato ad altre serie come, ad esempio, “Don Matteo” e “Squadra Antimafia”. Molti ruoli al cinema. Oltre al già citato “Incompresa”, “Mai Stati Uniti” (2013) di Carlo Vanzina, “Amori elementari” (2014) di Sergio Basso, “La vita possibile” (2016) di Ivano De Matteo fino all’ultimo “Gli anni più belli” (2020) di Gabriele Muccino. Non molto attivo sui social, il suo profilo Instagram però è misteriosamente scomparso. Forse disattivato dopo la pubblicazione delle foto con la Argento e per evitare l’ondata di commenti sgradevoli da parte degli haters.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Federico Fashion Style: “Francesca Pascale con Paola Turci? Sono amiche mie, sono felice per loro”

next
Articolo Successivo

Maurizio Costanzo: “Stefano De Martino? Maria De Filippi non aveva nulla da offrirgli”. E su Belen: “Non aspira a fare di più”

next