Quattro persone sono state arrestate a Castellammare di Stabia (in provincia di Napoli), perché ritenute responsabili, la notte tra il 31 e il 1 agosto, di aver aggredito un carabiniere. L’uomo, libero dal servizio e in compagnia della moglie e di alcuni parenti, era intervenuto per sedare e documentare una violenta lite tra un gruppo di giovani in seguito a un incidente stradale, e per questo era stato prima investito con uno scooter e poi colpito con pugni, caschi e addirittura un tavolino in alluminio asportato da un dehor. Decisivi sono stati i video dei sistemi diserveglianza, che insieme alle ricostruzioni dei testimoni hanno permesso di individuare una parte del gruppo di aggressori

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Stazione di Bologna, 40 anni fa l’esplosione che costò la vita a 85 persone: la commemorazione con Casellati e Crimi. Segui la diretta

next
Articolo Successivo

Angelini, sorelle in guerra per il controllo del colosso farmaceutico: una è indagata per circonvenzione d’incapace verso il padre

next