Sarà l’auto del presidente della Repubblica Sergio Mattarella la prima a transitare sul nuovo ponte Genova San Giorgio, il 3 agosto, a due settimane dal secondo anniversario dal crollo del ponte Morandi che il 14 agosto 2018 uccise 43 persone. Lo farà sulla carreggiata lato mare: il luogo scelto per il taglio del nastro è questo, dopo la curva in uscita dalla galleria di Coronata, dove saranno anche i giornalisti. A rivelare la struttura della festa d’inaugurazione, decisa in un vertice in prefettura a cui hanno partecipato la Struttura commissariale, la Protezione civile, la Regione in stretto contatto con il Cerimoniale del Quirinale, è stato Il Secolo XIX.

L’inizio della cerimonia è alle 18,30 e sarà accompagnato dall’Inno di Mameli e dalla reinterpretazione di Creuza de ma di Fabrizio De André da parte di 18 grandi artisti della musica italiana che sarà trasmessa in filodiffusione. Dopo il “collaudo” di Mattarella, quindi, la cerimonia si sposterà su un piccolo palco con il tricolore, montato sulla carreggiata lato monte, da dove parleranno il sindaco e commissario Marco Bucci, il presidente della Regione Liguria Giovanni Toti, il presidente del Consiglio Giuseppe Conte e l’architetto e senatore a vita Renzo Piano, che il ponte ha ideato e donato alla città. Alla fine su Genova voleranno le Frecce Tricolori ed è possibile che disegnino la croce di San Giorgio, simbolo della città.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Caso camici, trovati i 25mila mancanti nella sede del cognato di Fontana: sequestrati dalla Guardia di Finanza

next
Articolo Successivo

Conto svizzero di Fontana, ecco i movimenti registrati tra il 2009 e il 2013. Il governatore diceva: “Non operativo da decine di anni”

next