Risale a tre mesi fa l’ultima apparizione televisiva di Ennio Morricone. Era il 10 aprile e, attraverso un collegamento Skype, il maestro (oggi scomparso all’età di 91 anni) si era collegato da casa sua con “I Fatti Vostri”. Instancabile, aveva raccontato a Giancarlo Magalli di aver scritto nuove musiche durante il lockdown. “La mia quarantena? Naturalmente il pomeriggio mi metto a scrivere. Ho scritto quattro pezzi in questi ultimi mesi, dei quali sono molto contento. In un momento come questo qualche volta vengono delle idee, e quando vengono bisogna scriverle altrimenti scappano e non tornano più”.

Durante l’intervista si era soffermato anche sul rapporto con il figlio Andrea, anche lui compositore e direttore d’orchestra: “Lui è diverso da me. Come compositore, è un po’ meno di me. Come direttore d’orchestra, è molto meglio di me. Io dirigo soltanto le mie musiche, lui quelle di chiunque: da Mozart a Bach”.

L’ultimo concerto risale invece al 29 giugno dello 2019, quando il pubblico del “Lucca Summer Festival” gli aveva dedicato una lunga standing ovation. Lo scorso 12 gennaio, in Senato, aveva ritirato il premio alla carriera riservato alle eccellenze italiane nelle arti e nella cultura.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Successivo

Ogni Mattina, Adriana Volpe e Alessio Viola tirano una frecciatina a Giancarlo Magalli

next