“Vorrei che soltanto stranieri cantassero il nostro inno, vorrebbe dire che lo spirito italiano è dentro di loro”. A dirlo è Vittorio Sgarbi che, ospite di Quarta Repubblica su Rete 4, è tornato a parlare di quanto avvenuto settimana scorsa durante la finale di Coppa Italia Napoli-Juventus, quando l’ex vincitore di Amici Sergio Sylvestre ha avuto un attimo di esitazione durante l’esecuzione dell’Inno di Mameli. L’episodio aveva fatto molto discutere ed era stato subito bollato come gaffe da chi, sui social, lo accusava di aver dimenticato le parole dell’inno nazionale, nonostante il giovane cantante avesse spiegato che l’incertezza era stata dovuta alla grande emozione del momento.

Ora, dopo i molteplici attacchi ricevuti, in sua difesa si è schierato Vittorio Sgarbi. Ma la sua presa di posizione non è piaciuta a molti che su Twitter subito hanno commentato: “Stasera Sgarbi ha toppato con l’inno, ma da lui possiamo aspettarci di tutto. Stavolta è stato antipatico e anti italiano”. E ancora: “Ogni tanto non sa quello che dice”, “Stavolta non sono d’accordo”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Belen Rodriguez rompe il silenzio sulla rottura con Stefano De Martino: “Non ho più pazienza, vorrei ricevere quel che do. Quanto c***o mi piace vedere…”

next
Articolo Successivo

Ischia, delfino giunge a riva in agonia: muore tra le braccia dei bagnanti, aveva gravi ferite sul muso

next