Indelebili. Due frasi: una tatuata sul polso e l’altra sul collo, fino alla spalla destra. Sono i tatuaggi che si è fatta fare Vanesss Laine, due messaggi mandati dal marito Kobe Bryant e dalla figlia Gigi, morti nel tragico incidente di Calabasas. Sono passati quattro mesi e mezzo ma per Vanessa il dolore è insopportabile. A tatuarla, l’amico Nikko Hurtado. La figlia 13enne voleva seguire le orme del papà, uno dei più grandi giocatore Nba di sempre. “Grazie a Nikko Hurtado, che mi ha raggiunta per aiutarmi a scrivere su di me il messaggio della mia dolce Gigi“, ha scritto Vanessa su Instagram dove ha pubblicato un video dell’operazione. E poi, a commento di un secondo filmato: “Volevo che il tenero messaggio del mio Kobe fosse impresso per sempre sulla mia pelle“.

Il Fatto di Domani - Ogni sera il punto della giornata con le notizie più importanti pubblicate sul Fatto.

ISCRIVITI

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Michael Schumacher, la stampa francese: “Operato al cervello con cellule staminali”. Ma il suo entourage: “Non ora, forse in futuro”

next
Articolo Successivo

Rita Dalla Chiesa in studio da Diaco: “Ecco dove ho fatto l’amore una volta”

next