La Flaca”, “Depende” e “Me gusta como eres“: sono solo alcune delle canzoni più celebri degli Jarabe de Palo, il gruppo spagnolo che ha perso martedì 9 giugno il suo cantante Pau Donés, scomparso dopo una lunga battaglia contro il cancro. Nel corso della carriera, tra le varie collaborazioni, si erano distinti con l’amico Jovanotti. E proprio Lorenzo Cherubini è stato tra i primi ad omaggiare Pau Donés sui social: “Ho appena saputo della morte di Pau Donés, è una notizia tremenda, ci eravamo scritti 3 giorni fa e come al solito era lui a rassicurare me. Mi mancherai tantissimo amico e maestro Pau, niente cancellerà i momenti bellissimi vissuti insieme, la bella musica, le mangiate e le bevute, le chiacchierate infinite, la forza che ci siamo dati reciprocamente. Conoscerti ed esserti amico è stato un grande regalo. Dove sei ora? Mi è difficile crederci“.

Il Fatto di Domani - Ogni sera il punto della giornata con le notizie più importanti pubblicate sul Fatto.

ISCRIVITI

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

X Factor 2020, ecco chi è Hell Raton: da cameriere a imprenditore, perché lo chiamano “Manuelito”

next
Articolo Successivo

Fabrizio Corona, la Cassazione stabilisce che non deve tornare in carcere e lui esulta: “Vamos guerriero. E andiamo ca**o”

next