Sono 283 i nuovi casi di coronavirus in Italia con circa 55mila tamponi effettuati, in leggera crescita rispetto ai 280 di ieri secondo i dati diffusi dalla Protezione civile. Ben 192, ossia il 67,8%, è stato registrato in Lombardia. Salgono così a 235.561 le persone che hanno contratto il virus dall’inizio della pandemia, con il trend dei contagi che si attesta così allo 0.12%. Rimane alto il numero dei decessi, 79 nelle ultime 24 ore contro i 65 di ieri, anche se nel bollettino si precisa che 32 di questi sono riferiti ai giorni precedenti e non alle ultime 24 ore perché comunicati solo oggi dalla Regione Abruzzo. Il totale delle vittime sale così a 34.043.

Sopra i 2mila il numero dei guariti nell’ultima giornata: sono infatti saliti a 168.646, con un incremento rispetto a ieri di 2.062. Lunedì l’aumento era stato di 747. Sono così 32.872 le persone attualmente malate di coronavirus in Italia, 1.858 meno di ieri, quando il calo era stato di 532.

Dati che permettono che si liberino sempre più letti negli ospedali italiani: sono 263 i pazienti in terapia intensiva, 20 meno di ieri. I malati ricoverati con sintomi sono invece 4.581, con un calo di 148 rispetto a ieri, mentre quelli in isolamento domiciliare scendono a 28.028, con un calo di 1.690 in 24 ore.

I tamponi effettuati in totale sono finora 4.318.650, in aumento di 55.003 rispetto a ieri. I casi testati sono invece 2.675.689.

Lombardia, 192 contagi e 15 vittime. Meno di 100 persone in terapia intensiva
Con 9.848 tamponi effettuati, sono ancora 192 i nuovi positivi al coronavirus registrati in Lombardia, con il rapporto tamponi/positivi che si attesta all’1,9%. A oggi il numero complessivo di contagiati in regione è quindi di 90.581, mentre sono 15 i decessi registrati nelle ultime 24 ore, con il totale che sale a 16.317.

La notizia positiva è che con 11 posti letto in meno occupati rispetto a ieri sono scesi a 96 i pazienti ricoverati in terapia intensiva in Lombardia. “Dai dati di oggi emerge che siamo scesi sotto quota 100 nei posti letto in terapia intensiva e continua ad aumentare il numero dei guariti. È una bella notizia che ci deve spingere a guardare con fiducia al futuro, senza mai abbassare la guardia”, ha commentato il presidente della Regione Lombardia, Attilio Fontana. Calano anche i ricoverati con sintomi che sono 2.660, 48 in meno di ieri. Alto il numero complessivo dei guariti nelle ultime 24 ore: sono 1.199 in tutta la regione.

Le altre Regioni: i contagi
Nel dettaglio, gli attualmente positivi sono 18.297 in Lombardia (-1.022), 3.671 in Piemonte (-195), 2.156 in Emilia-Romagna (-126), 1.004 in Veneto (-76), 628 in Toscana (-93), 249 in Liguria (+1), 2.570 nel Lazio (-45), 992 nelle Marche (-83), 675 in Campania (-42), 613 in Puglia (-85), 81 nella Provincia autonoma di Trento (0), 853 in Sicilia (0), 128 in Friuli Venezia Giulia (-16), 567 in Abruzzo (-65), 95 nella Provincia autonoma di Bolzano (-2), 29 in Umbria (0), 54 in Sardegna (-2), 8 in Valle d’Aosta (-0), 68 in Calabria (-9), 120 in Molise (+1), 14 in Basilicata (+1).

Le altre Regioni: le vittime
Quanto alle vittime, in Lombardia sono 16.317 (+15), Piemonte 3.961 (+7), Emilia-Romagna 4.185 (+6), Veneto 1.961 (+6), Toscana 1.077 (+3), Liguria 1.509 (+4), Lazio 766 (+3), Marche 992 (+1), Campania 426 (+0), Puglia 526 (+1), Provincia autonoma di Trento 464 (+0), Sicilia 278 (+0), Friuli Venezia Giulia 340 (+0), Abruzzo 451 (+33), Provincia autonoma di Bolzano 292 (+0), Umbria 76 (+0), Sardegna 131 (+0), Valle d’Aosta 144 (+0), Calabria 97 (+0), Molise 23 (+0), Basilicata 27 (+0).

Memoriale Coronavirus

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Coronavirus, Oms: “Raro che gli asintomatici contagino”. Esperti: “Stupidaggine”. Agenzia Onu si corregge: “Fraintesi, li studiamo”

next
Articolo Successivo

Medicina territoriale, “vaccini antinfluenzali e tamponi: la Lombardia faccia presto o alle prime febbri d’autunno si riblocca l’Italia”

next