Ha ordinato 2 milioni di dollari di lecca-lecca come con l’obiettivo di mascherare il retrogusto “amaro” di un presunto rimedio contro il coronavirus. Per questo è stata licenziata in tronco la ministra dell’Istruzione del Madagascar, Rijasoa Josoa Andriamanana. La donna aveva sviluppato un programma che prevedeva di consegnare agli alunni del Paese africano tre lecca-lecca a testa, con lo scopo di “addolcire” il sapore di “Covid-Organics“, un rimedio naturale contro il Covid-19 a base di erbe e spezie promosso dal governo locale.

Covid-Organics è un tonico a base di erbe promosso dal governo come farmaco contro il coronavirus ma non solo non ha alcuna valenza scientificamente provata, ma la sua efficacia è stata smentita anche dall’Organizzazione mondiale della sanità, che ha ribadito come al momento non esista una cura certificata anti-coronaivurs.

Secondo quanto riferisce l‘Afp citando i media locali, la ministra è stata costretta ad annullare il suo programma dopo che il presidente del Madagascar, Andry Rajoelina, lo ha contestato per l’ingente spesa. A ricoprire ad interim l’incarico della ormai ex ministra sarà Elia Béatrice Assoumacou, ministra dell’Istruzione superiore e della Ricerca scientifica.

Sostieni ilfattoquotidiano.it:
portiamo avanti insieme le battaglie in cui crediamo!

Sostenere ilfattoquotidiano.it significa permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti.

Ma anche essere parte attiva di una comunità con idee, testimonianze e partecipazione. Sostienici ora.


Grazie Peter Gomez

Sostienici ora Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Mai sorridere a un coccodrillo: a farne le spese è la giornalista in Australia. Ecco cosa le accade

next
Articolo Successivo

Bimba pakistana di 8 anni libera due pappagalli da una gabbia e per questo viene uccisa

next