“La manifestazione di ieri era assolutamente legittima, ci mancherebbe che non lo fosse. E i cittadini fanno bene a far sentire la propria voce, anche se questa va in direzione contraria rispetto alle misure intraprese dal governo”. Questo il commento del presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, sul corteo del centrodestra di ieri e sul presidio dei gilet arancioni a Roma. “Certo – ha detto Conte, senza mai nominare né Matteo Salvini, né Giorgia Meloni – sarebbe stato opportuno farlo in sicurezza. Dobbiamo ricordare che le misure di distanziamento sociale sono le uniche che possono consentirci di combattere il coronavirus in questo momento. Se da quegli assembramenti nascessero nuovi focolai? Sarebbe un peccato per chi vi ha partecipato e per i loro familiari”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili

SALVIMAIO

di Andrea Scanzi 12€ Acquista
Articolo Precedente

Ponte sullo Stretto, Conte: “Lo valuterò senza pregiudizi. Prima vanno programmati e realizzati i progetti più urgenti”

next
Articolo Successivo

Matteo Renzi, nel nuovo libro il condono sul contante in nero e una revisione storica: “Tangentopoli? Nasce quando la politica è debole”

next