Le Frecce Tricolori hanno sorvolato Roma per cerimonia all’Altare della Patriacon il presidente della Repubblica per le celebrazioni del 2 giugno. Si chiude oggi, con il tricolore sul cielo della Capitale, il ‘Giro il Giro d’Italia delle Frecce Tricolori’, organizzato nell’ambito delle celebrazioni per la Festa della Repubblica anche in considerazione del fatto che, a causa dell’emergenza coronavirus, non si è svolta la tradizionale parata ai Fori Imperiali.

Durante un tour di 5 giorni la Pattuglia Acrobatica Nazionale ha sorvolato 21 città per stendere il tricolore più lungo del mondo in segno di unità, solidarietà e ripresa. Sono stati sorvolati tutti i capoluoghi di regione e, inoltre, Codogno, prima zona rossa dell’emergenza sanitaria che ha colpito il Paese, e Loreto, dove ha sede l’omonimo santuario della Madonna protettrice dell’Arma Azzurra.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Successivo

Coronavirus, a Milano i tamponi sono (ancora) un miraggio. La Regione a Sono le Venti (Nove): “Non sappiamo quanto ci voglia, forse 15 giorni”

next