Asia Argento mi picchiava durante il sonno. Nella notte mi tirava i pugni in faccia”. A rivelarlo è Morgan che, in un’intervista all’Huffington Post, si è raccontato a ruota libera, parlando a 360 gradi della sua vita privata ma non solo. E così ammette che la cosa che più gli manca in questo periodo è “scopare”: “Ogni tanto vorrei anche scopare per esempio, cosa che non faccio. Non faccio proprio niente di tutto questo e h24 sono completamente schiavizzato”.

Poi Morgan racconta di aver avuto “una strana reazione da parte della mia partner Angelica (Schiatti, ndr) che si è completamente negata. Forse è stata lei a costruire tutto questo ‘impianto’. Credo che sia andata da qualche parte a fare qualche trattamento psichiatrico. Fatto sta che è tornata ed è priva di emozioni e sembra sia gravemente lesa dal punto di vista psichico. Non mi permettono di incontrarla. C’è sotto qualcosa di veramente strano, i monzesi ricchi borghesi hanno fatto una cosa alla Giulietta e Romeo. La sua famiglia – sa quelle famiglie molto possidenti e alto borghesi? – si è messa in mezzo. Il nostro era un rapporto culturalmente particolarmente bello, era creativo, di collaborazione, e trovo che interromperlo così, arbitrariamente, non sia stato un bene A me che sono così libertario, mi capita di avere una relazione come quella che avevo con Angelica da circa dieci anni che si è poi trasformata in un’amicizia. Alessandra, invece, è arrivata dopo e c’ho fatto pure un figlio. È un ben regalo fare un figlio, o no?”.

Durante questa quarantena è diventato infatti padre per la terza volta, dopo Lara, avuta da Jessica Mazzoli e Anna Lou avuta da Asia Argento, ha avuto Maria Eco, nata il 17 marzo dalla sua relazione con Alessandra Cataldo: “Una bambina fantastica, bellissima, che cresce e che è la mia gioia. Lei mi apprezza molto e quando le canto la ninna nanna, si addormenta subito. Facciamo però chiarezza”. E alle accuse di non esser stato un padre presente in passato replica: “Non ero presente? Ma ti credo! La madre era Asia Argento, ci mancherebbe. Mi faceva una guerra, mi picchiava durante il sonno, di notte mi trovavo i pugni in faccia. Mi ha conciato per le feste e si lamenta pure che non ci sono? Io ho sempre fatto quello che dovevo fare, sia economicamente che come presenza fisica, poi però portano via le figlie, si lamentano”.

Poi, cambiando argomento, un accenno al suo pensiero politico: “Guardi, per me Conte ha una bella costumeria. Non l’ho visto particolarmente sovrano. Quando incontro Salvini parliamo di De André di cui è un grande appassionato, quindi per me è De André. Anche Grillo mi è simpatico. Le sardine cosa sono? Piccole sarde? Dei pesci o delle donne?”. E su Fedez: “Per fare Fedez, ci vuol lo smalto, per far lo smalto ci vuole l’unghia, per fare l’unghia ci vuol la donna, per far la donna ci vuole l’uomo…racconto questo su Fedez: ha una quadro di Escher tatuato sul collo, solo che non lo sapeva. Me l’ha fatto un mio amico, mi disse. Uscii dal palazzetto di XFactor e andai a compragli un catalogo di Escher per farglielo conoscere”. XFactor lo rifarebbe? “Certo, volentieri. Sì, ma in realtà da un certo punto di vista sono stato io ad aver dato molto a quel programma”.

Aggiornamento – 16 aprile 2021
Per correttezza, secondo quanto comunica l’ufficio legale E-Lex, precisiamo che le dichiarazioni rese da Morgan e riportate nell’articolo, con riferimento alla sig.ra Angelica Schiatti, attualmente costituiscono oggetto di un procedimento giudiziario.

Sostieni ilfattoquotidiano.it:
portiamo avanti insieme le battaglie in cui crediamo!

Sostenere ilfattoquotidiano.it significa permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, accessibile a tutti.
Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte con idee, testimonianze e partecipazione.


Grazie Peter Gomez

Sostienici ora Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

“Kate Middleton non vuole che la figlia Charlotte torni a scuola”: scoppia la polemica

next
Articolo Successivo

Robert De Niro attacca Donald Trump: “È un gangster, un inetto, profondamente corrotto. Farà qualunque gioco sporco pur di rimanere al potere”

next