Da Codogno fino a Torino e Trento, passando per Milano e sorvolando luoghi simbolo, come il Duomo. Un “abbraccio collettivo” che accompagnerà gli italiani per cinque giorni con ultima tappa, il 2 giugno, Roma. È Il “Giro d’Italia” delle Frecce Tricolori in occasione del 74esimo anniversario della proclamazione della Repubblica, “in segno di unità, solidarietà e di ripresa”. Il tour è cominciato il 25 maggio, e terminerà, appunto, il 2 giugno. Il 26 maggio la pattuglia acrobatica dell’Aeronautica Militare sarà a Genova, Firenze, Perugia e L’Aquila. Il 27 maggio arriverà a Cagliari e Palermo, mentre il 28 maggio sarà a Catanzaro, Bari, Potenza, Napoli e Campobasso. Penultima tappa sarà quella del 29 maggio, quando le Frecce sorvoleranno Loreto Ancona, Bologna, Venezia e Trieste per poi terminare il loro giro nella Capitale. “La nostra bandiera è simbolo di unità: da oggi le Frecce Tricolori la disegneranno ogni giorno nel cielo italiano, sorvolando tutte le regioni. Sarà un grande abbraccio agli italiani che si chiuderà a Roma il 2 giugno per la Festa della Repubblica”, ha scritto su Twitter ministro della Difesa, Lorenzo Guerini commentando l’evento.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Perugia, rissa tra giovani in centro durante la movida: il sindaco chiude i locali alle 21. Il video

next
Articolo Successivo

Coronavirus, Sala: “Movida? Inviti al buon senso funzionano poco. Bisogna evitare chiusure, ma un secondo weekend così è inimmaginabile”

next