“Te lo dico, adesso salterò su tutte le cacche di cane che vedo, tocco ferro più che posso. Mi porto persino il cd di Tiziano Ferro sempre in borsa. Questo 2020, guarda, non si fa mancare nulla”. Così ha detto Luciana Littizzetto nel corso del suo monologo durante la puntata di Che Tempo che Fa di domenica 17 maggio esorcizzando con ironia il fatto che questo 2020 – almeno fino ad oggi – sia stato particolarmente funesto. D’altra parte, ha sottolineato la comica torinese, va bene che la tradizione vuole che “anno bisesto anno funesto” ma, tra coronavirus e tutto, quest’anno non è iniziato proprio al meglio e così ecco la sua soluzione “anti-sfortuna”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Crozza-Pivetti e i suoi “affari” nel mondo: “Ho un carico di falli in vetro per l’Indonesia. Il commissario Arcuri? Dio, come mi arrapa”

next
Articolo Successivo

Che Tempo Che Fa, Zangrillo: “Distinguere chi parla dietro un computer da chi vede i malati”. Interviene Burioni: “Se credete che ce l’ha con me…”

next