Jennifer Lopez è una mamma orgogliosa. Emme Maribel, la figlia 12enne, sta per pubblicare il suo primo libro: “Lord Help Me” è il titolo. Si tratta di un volume che raccoglie le preghiere quotidiane di Emme. Dedicato ai bambini dai 3 ai 7 anni, il libro uscirà il 29 settembre (anche se si può già preordinare) e sarà arricchito dalle illustrazioni dell’artista Brenda Figueroa. Curiosamente, la copertina è dedicata ai bradipi, gli stessi “sdoganati” al cinema da film come “L’era glaciale”. “A scuola ho imparato a conoscere i bradipi e il modo in cui affrontano l’estinzione, così ho iniziato a pregare per loro la sera, prima di addormentarmi”, ha svelato la 12enne, che sembra molto “preoccupata” per il futuro del mammifero più lento del mondo.

“Ho scritto questo libro per contribuire a raccogliere fondi per salvare i bradipi, ma anche per insegnare agli altri bambini come possiamo pregare e chiedere aiuto a Dio. Due cose che mi danno molto conforto”, ha aggiunto nella sua prima intervista. Mamma Jennifer non ha certo nascosto l’orgoglio nei confronti della figlia. Così ha affidato ai social il suo pensiero: “Sono così orgogliosa della mia piccola noce di cocco, questo libro offrirà alle famiglie un modo per abbracciare la pace e il potere della fede quotidiana”, ha scritto.

Nata dalla relazione tra JLO e l’ex marito Marc Anthony, la piccola Emme aveva già avuto l’occasione di mettere in mostra il suo talento poliedrico. Lo scorso febbraio, a sorpresa, si era esibita sul palco dell’Hard Rock Stadium di Miami durante il “SuperBowl”. Già allora aveva dimostrato di essere talentuosamente “precoce”, rubando la scena alla madre e alle altre star della manifestazione. Ne sentiremo parlare. E’ inevitabile.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Lady Diana, l’amica medium Simone Simmons scrive al principe William: “Tua madre mi è apparsa, ha detto che bisogna salvare Harry”

next
Articolo Successivo

Ezio Bosso, il saluto dei suoi musicisti durante la quarantena: “Ci manchi. Sei in ogni nota, e saremo ogni nota”

next