Coperta in un abito africano, guanti monouso per le disposizioni imposte per contenere il contagio del coronavirus e la mascherina che non nasconde il sorriso stampato sul volto della cooperante 25enne dopo un anno e mezzo di prigionia. Silvia Romano è tornata a casa, attesa dai familiari, dal premier Giuseppe Conte e dal ministro degli Esteri Luigi Di Maio che la salutano con il gomito, come richiesto per la pandemia ancora non sconfitta. Silvia abbassa la mascherina per salutare, ancora in pista, e la tiene per un lunghissimo abbraccio ai genitori con i quali si lascia immortalare ai fotografi presenti

Oggi in Edicola - Ricevi ogni mattina alle 7.00 le notizie e gli approfondimenti del giorno. Solo per gli abbonati.

ISCRIVITI

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Silvia Romano è tornata in Italia. “Sono felicissima, voglio stare con la mia famiglia”. Poi in Procura per l’interrogatorio. Conte: “Eravamo in dirittura d’arrivo da mesi” – FOTO

next
Articolo Successivo

Silvia Romano, a Milano il quartiere Casoretto si ferma per festeggiare il ritorno in Italia: ovazione nella via dove abita la famiglia

next