Dilaga sui balconi la gioia dei vicini di casa per la liberazione di Silvia Romano: in via Casoretto a Milano, dove abita la madre della cooperante rapita in Kenya il 20 novembre 2018, i dirimpettai hanno cantato commossi una canzone degli 883 e messo con gli stereo ‘Happy days’ di Ghali. “Silvia era una ragazza del quartiere – spiegano i vicini – eravamo tutti a casa ad aspettare il suo ritorno e finalmente è arrivata la bella notizia e il quartiere non può che festeggiare”

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Silvia Romano, così è stata liberata a 30 km da Mogadiscio. Nella notte l’operazione degli 007 in collaborazione coi servizi turchi e somali

next