Lady Gaga alla fine è riuscita a realizzare con ottanta artisti e otto ore di maratona (tra tv e streaming) lo speciale “One World: Together At Home” per supportare l’Organizzazione Mondiale della Sanità, nella lotta contro la pandemia di Covid-19. Insieme a Lady Gaga c’erano tanti artisti importanti del calibro di Taylor Swift, Billie Eilish, Chris Martin, Elton John, Paul McCartney, Stevie Wonder, John Legend, Maluma e J Balvin. Andrea Bocelli e Zucchero erano gli unici due cantanti italiani coinvolti. Lo speciale, prodotto da Global Citizen, ha raccontato – tra una pausa e l’altra – anche le esperienze di medici, infermieri e famiglie di tutto il mondo. Il pre-show è iniziato in streaming alle 20 (ora italiana) ed era strutturato in tre blocchi di due ore ciascuno, con venti cantanti in ogni segmento. All’1:45 è iniziato il concerto principale, aperto da Lady Gaga con l’emozionante “Smile”. C’è chi ha cercato di riprodurre un video che non fosse prettamente “casalingo”. Quindi ecco Jennifer Lopez, bellissima, ai piedi di un albero illuminato del suo giardino, Maluma con uno sfondo bucolico e Keith Urban dal suo bellissimo studio.

Da segnalare, tra i momenti riusciti, l’immensa classe di Paul McCartney, nonostante il video girato in verticale (sarà stato uno sbaglio?) e l’audio incerto. L’ex Beatle ha ricordato commosso la madre infermiera. Poi la meravigliosa voce di Stevie Wonder, il pathos di Elton John e Eddie Vedder dei Pearl Jam, in gran forma. I Rolling Stones presenti e suddivisi sullo schermo in quattro per suonare ognuno dalle proprie case, con un irresistibile Charlie Watts a far finta di suonare la batteria. C’è chi ha, invece peccato di vanità, su tutti John Legend con la libreria alle spalle del piano con ben in vista piena i numerosi premi musicali, tra cui i Grammy. Infine una nota gossip per l’invidiatissima (e bellissima) coppia formata da Shawn Mendes e Camila Cabello. Gran finale ricco di pathos con Andrea Bocelli, Celine Dion, Lady Gaga, John Legend (anche se ha cantato solo pochissime strofe) e Lang Lang in “The Prayer”.

Chiaramente non tutti i momenti musicali si sono rivelati tecnicamente riusciti, del resto è impossibile organizzarsi per bene, in una situazione di reclusione casalinga: c’è chi si è impegnato, altri meno (peccato per l’audio dell’esibizione toccante della brava Billie Eilish). Di certo è venuta una grande nostalgia dei concerti e degli eventi negli studi televisivi, dove ogni dettaglio è curato nei minimi particolari. Ma si sa che dovremo aspettare per i tour, almeno fino al 2021 per evitare qualsiasi contagio. Nell’attesa godiamoci pure questi momenti di musica tra le mura domestiche, dove regnano padroni gli earpods, al posto del microfono. E si sente, eccome se si sente. In Italia lo show va in differita tv il 19 aprile su Mtv alle 2o, poi su VH1 alle 22 e Comedy Central alle 23. Mentre per la diretta dell’1.45 per Rai Uno hanno commentato Ema Stokholma e Fabio Canino. Anche se la Rete avrebbe potuto trasmettere integralmente l’evento, senza superflui intermediari.

SCALETTA DEL CONCERTO FINALE 1. Lady Gaga – “Smile” 2. Stevie Wonder – “Lean on Me” / “Love’s in Need of Love Today” 3. Paul McCartney – “Lady Madonna” 4. Kacey Musgraves – “Rainbow” 5. Elton John – “I’m Still Standing” 6. Jimmy Fallon & The Roots – “Safety Dance” 7. Maluma – “Carnaval” 8. Chris Martin – “Yellow” from his earlier live stream 9. Shawn Mendes con Camila Cabello – “What a Wonderful World” 10. Eddie Vedder dei Pearl Jam – “River Cross”11. Lizzo – “A Change Is Gonna Come” 12. Rolling Stones – “You Can’t Always Get What You Want” 13. Keith Urban – “Higher Love” 14. Burna Boy – “African Giant”, “Hallelujah” 15. Jennifer Lopez – “People” 16. John Legend e Sam Smith – “Stand By Me” 17. Billie Joe Armstrong – “Wake Me Up When September Ends”18. Billie Eilish – “Sunny” 19. Taylor Swift – “Soon You’ll Get Better” 20. Andrea Bocelli con Celine Dion, Lady Gaga, John Legend e Lang Lang – “The Prayer”

Memoriale Coronavirus

Il Fatto di Domani - Ogni sera il punto della giornata con le notizie più importanti pubblicate sul Fatto.

ISCRIVITI

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Coronavirus, dal 5G alla vitamina D e al vapore bollente: mini-manuale per riconoscere le bufale. Un consiglio generale? Fate attenzione alle fonti

next
Articolo Successivo

Coronavirus, Gianni Morandi travolto dalle polemiche per la nuova mascherina: “Così non va proprio bene”. Lui replica così ai fan

next