Lucio Presta contro Alessandro Cattelan. Il potente manager, agente anche di Amadeus, ha sbottato sul suo profilo Facebook rispondendo alle dichiarazioni rilasciate in un’intervista dal conduttore di E poi c’è Cattelan. L’antefatto, dunque, le sue affermazioni in tema Sanremo: “Amadeus? Ha fatto il suo lavoro. Ma Sanremo è quella cosa che guardi a prescindere da chi lo fa, da chi non lo fa, da cosa ci mette dentro. A me era piaciuto molto quello di Baglioni. E oramai le domande su Sanremo sono diventate un tormentone con voi giornalisti“, ha dichiarato a Dagospia.

Il presentatore di Tortona ha poi rincarato la dose: “Sanremo 2021? “Se devo fare una previsione, credo che lo guarderò. Sicuramente la finale. Gli altri giorni non lo so, magari alternerò con un altro programma. Per l’edizione 2020 ne abbiamo parlato seriamente, sì, e devo dire che essere preso in considerazione per condurlo è già un bel riconoscimento. Proposta formale? Formale no. Non mi è mai arrivato un foglio di carta con su scritto: ‘fai Sanremo? Sì/no’. Però ne abbiamo parlato, questo sì. E ci siamo scambiati pensieri e opinioni. Faceva parte di un discorso credibile. Ma questo non significa che stessi per farlo, o che avessero pensato a me e non ad Amadeus… Se lo farò, sarò sicuramente felice. E anche onorato. Ma non vivo per fare Sanremo”.

L’uscita di Cattelen è stata ingenerosa nei confronti del collega? La pensa così Presta che ha scelto Facebook per replicare punto sul punto al presentatore di Sky. Qui il testo integrale: “Che poi uno se ne sta in pace a fare la sua bella quarantena e ad un tratto… AC! In tempo di Corona virus mai mi sarei aspettato di leggere che Alessandro Cattelan avesse voglia, per farsi notare e parlare della imminente partenza del suo EPCC che ha debuttato ieri sera con uno 0,5 e 159 mila spettatori, di tirare in ballo un collega che ha progettato e realizzato un grandissimo festival di Sanremo. (Amadeus)

Ora verrebbe voglia di domandare a Cattelan: se ne ha parlato con Salini e Rai uno perché poi non gli è stato affidato? Non ha avuto offerta economicamente interessante? Non gli hanno dato i collaboratori che voleva? Cosa lo ha portato a rifiutare? O forse quando dice che ne ha parlato era allo specchio o con qualcuno che non aveva titolo per decidere? Vorrei davvero che precisasse con chi ha parlato, così eventualmente smentire qualche millantatore che si è preso gioco di Lui.

Cattelan dice che Sanremo si guarda a prescindere da chi lo conduce, è vero! Non conta il direttore artistico, ma Cattelan quest’anno ha chiesto la direzione artistica di X FACTOR ed è stata l’edizione peggiore di sempre dicono. Lui dice che almeno la finale la guarda sempre, mentre le altre serate guarda altro! Io prometto solennemente che il Sanremo che condurrà Lui lo guarderò tutto dalla prima all’ultima sera per essere certo che non sia un sogno ma una realtà. E per fortuna c’è Cattelan”. Al momento Cattelan non ha fornito alcuna replica.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Maccio Capatonda e il suo TG40ena: dal ‘dramma peli sul divano’ a quello ‘calzino caduto dal balcone’, per provare a sorridere anche in isolamento

next
Articolo Successivo

Coronavirus, Valentina Nappi: “La mia quarantena? Non metto le mutande dal 13 marzo. Faccio selfie, dirette e sc**o con il mio ragazzo”

next